“Incompetenti”, la nuova pesante accusa di Ceferin alla Superlega

Ceferin sugli spalti agli Europei
Aleksander Ceferin, UEFA (Getty Images)

Aleksander Ceferin ha parlato nuovamente della Superlega, invitando i club che ne fanno parte anche a lasciare la UEFA, se proseguiranno per la loro strada.

Il rancore di Aleksandr Ceferin, presidente della UEFA, nei riguardi di Barcellona, Real Madrid e Juventus non si assopisce col passare dei giorni. La fondazione della Superlega e l’insistenza nel mantenere in piedi il progetto generano amarezza nel numero uno del calcio, che si è espresso nuovamente a riguardo, in occasione di un’intervista ai tedeschi di ‘Der Spiegel’.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ceferin ancora contro la Superlega: “Non mi dispiacerebbe se lasciassero la UEFA”

Ceferin premia Spinazzola agli Europei
Aleksander Ceferin, UEFA (Getty Images)

Non mi dispiacerebbe se se ne andassero dalla UEFA. È divertente che vogliano creare una nuova competizione però allo stesso momento giocare in Champions League quest’anno. Questi signori hanno provato a uccidere il calcio, hanno dei manager semplicemente incompetenti. Florentino Perez si lamenta e dice che il Real Madrid può sopravvivere solo con una Superlega e poi provare a ingaggiare Kylian Mbappé per 180 milioni di euro…”, afferma irato Ceferin.

LEGGI ANCHE >>> Allegri ne perde un altro: “Attacco di gastroenterite”

Il presidente della UEFA parla poi del terzo mandato e delle questioni più calde: “Sì, perché questo lavoro mi piace anche se è più stressante di quanto pensassi. Io amo il calcio e in questo momento ho una vita fantastica. Mondiali ogni due anni? Possiamo decidere di non partecipare, per quanto mi riguarda possono andarci i sudamericani. A me non è stato detto nulla, nessuno mi ha chiamato né ho ricevuto lettere. L’ho letto sui giornali”.