Ancelotti difende anche la Juventus: “La UEFA non può parlare così”

Ancelotti durante Aleves-Real Madrid
Carlo Ancelotti, Real Madrid (Getty Images)

Carlo Ancelotti, allenatore del Real Madrid, ha risposto alle parole di Ceferin, numero uno della UEFA, che ha definito “incompetenti” i manager dei club di Superlega.

Le polemiche tra Aleksander Ceferin, presidente della UEFA, e i club che ancora fanno parte della Superlega (Real Madrid, Barcellona e Juventus) e la difendono a spada tratta sono destinate a protrarsi nel tempo, fin quando non ci sarà una vera risoluzione della situazione. Alle parole di Ceferin, che ha definito incompetenti i manager dei tre club per aver concepito un’idea simile, ha risposto stavolta Carlo Ancelotti, difendendo l’operato di Florentino Perez.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Real Madrid, Ancelotti risponde a Ceferin della UEFA sulla Superlega

Ancelotti durante Betis-Real Madrid
Carlo Ancelotti, Real Madrid (Getty Images)

Intervenuto in conferenza stampa in vista dell’impegno di campionato contro il Celta Vigo, l’allenatore italiano si è esposto così sulle ultime polemiche: “Mi è sembrato un po’ strano che un organismo così importante come la UEFA parli in questo modo di un presidente di un club che ha vinto 13 Champions League. Se è incompetente un presidente che ha vinto 13 Champions, che sono allora gli altri?“.

LEGGI ANCHE >>> DIRETTA Napoli-Juventus: segui la partita LIVE

Ancelotti ha difeso a spada tratta la società madrilena, lanciando anche una tacita provocazione a Ceferin. Evidentemente sottolineando come le sue valutazioni siano alterate a causa della condizione attuale con l’esistenza della Superlega. Infine, il tecnico ha raccontato la felicità per il ritorno al Bernabeu: “È speciale per tutti, anche per noi, tornare in uno stadio che ha sempre aiutato la squadra. L’obiettivo è vincere, giocate bene, insomma offrire uno spettacolo”.