L’ex Manchester City lascia il calcio a causa della depressione

De Jong, Bellamy e Kompany ai tempi del City
Kompany, Bellamy e De Jong al Manchester City (Getty Images)

L’ex calciatore, Craig Bellamy, attuale assistente del tecnico Kompany all’Anderlecht, ha rassegnato le sue dimissioni a causa della depressione.

Una notizia inattesa per il pubblico è protagonista oggi in casa Anderlecht. Craig Bellamy, assistente dell’allenatore Vincent Kompany, ha lasciato il club dopo due anni. L’ex attaccante gallese si è dimesso poiché soffre di depressione.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Anderlecht, Bellamy si demette a causa della depressione

Attraverso un comunicato ufficiale la società ha reso nota la decisione del suo tesserato, rivelando che si tratta di una depressione recidiva e di una condizione clinica con la quale Bellamy è stato costretto a districarsi anche in passato: “Bellamy ha già lottato con problemi mentali in passato e questi sono riemersi di recente. Con la sua partenza, il gallese ha preso una decisione molto difficile, ma assolutamente necessaria riguardo alla sua salute. Bellamy ha salutato i giocatori nello spogliatoio domenica pomeriggio dopo la vittoria per 7-2 contro il KV Mechelen”.

Per l’Anderlecht si tratta soltanto di un arrivederci ed è pronto a raccoglierlo quando sarà pronto. Il tecnico Kompany, amico di Bellamy, ha dichiarato pubblicamente: “Ne soffre dalla tenera età, il mostro è tornatoe dobbiamo dare a Craig la possibilità di rimettersi in salute. È stato per noi molto importante per la crescita di giovani come Jérémy Doku, Yari Berschaeren, Sambi Lokonga. Ma la salute viene prima del calcio. Per lui la porta sarà sempre aperta”.