Juve-Milan, alleanza sul mercato? L’ipotesi di scambio che stuzzica i tifosi

Maldini conversa con Faggiano e Massara
Maldini (Getty Images)

Non solo rivali, Juventus e Milan potrebbero creare un’alleanza sul mercato: Bernardeschi e Romagnoli scambierebbero maglia a gennaio

Juventus e Milan saranno rivali in campo quest’oggi. Uno dei primi passaggi decisivi della stagione si consumerà infatti questa sera alle 20.45 quando allo ‘Juventus Stadium’ si troveranno opposte una all’altro. Non solo avversarie però. Perché le due squadre stanno preparando uno scambio di mercato che le vedrà protagonista. Un patto d’intesa per risolvere i problemi di ciascuna delle due. Sono due i calciatori che cambierebbero le maglie in questo caso.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Bernardeschi in Nazionale
Bernardeschi (Getty Images)

Juventus e Milan, scambio di mercato in vista: a gennaio si lavorerà per i trasferimenti di Bernardeschi e Romagnoli

La Juventus e il Milan potrebbero darsi una grossa mano concretizzando un’opportunità di mercato che vedrebbe entrambe risolvere i rispettivi ‘problemi interni’. Lo scambio ipotizzato dal portale ‘calciomercatonews.com’ riguarda Federico Bernardeschi e Alessio Romagnoli. Lo juventino ha poco spazio nelle gerarchie di Max Allegri mentre il milanista è alle spalle della coppia composta da Tomori e Kjaer nelle scelte tattiche di Stefano Pioli. Entrambi sono in scadenza a giugno prossimo. L’idea delle due squadre pertanto è quella di completare uno scambio che consentirebbe ad entrambe di risultare vincitori. L’idea è viva e a gennaio potrebbero seguire sviluppi. La soluzione consentirebbe di evitare la probabile perdita a parametro zero di Bernardeschi e Romagnoli.
All’incontro di questa sera chi sembra avere maggiori chance di scendere in campo dal primo minuto è il difensore rossonero. Secondo ‘La Gazzetta dello Sport’, Pioli infatti sta valutando anche la soluzione di una difesa a tre ma il calciatore ex Sampdoria e Roma potrebbe anche essere preferito a Kjaer se dovesse restare invariato il sistema tattico abituale.
Risulta più difficile invece iscrivere il suo nome ai protagonisti, almeno all’inizio, per Bernardeschi.

LEGGI ANCHE >>> “Sette cessioni in arrivo”: Ronaldo sta per causare una vera rivoluzione

Federico Bernardeschi fino a questo momento ha giocato due volte su tre come titolare in campionato (Udine e Napoli) mentre Romagnoli è rimasto in panchina in occasione della seconda giornata mentre ha giocato dall’inizio domenica scorsa contro la Lazio ed è subentrato negli ultimi minuti, al debutto contro la Sampdoria. Entrambi i calciatori non hanno partecipato invece alle sfide di Champions che hanno preceduto l’incontro di questa sera.