Milan, il gol non evita a Rebic una brutta delusione

Rebic esulta dopo il gol alla Juventus
Rebic (GettyImages)

Ante Rebic ha segnato con il Milan contro Liverpool e Juventus ma non è stato convocato dal ct Dalic per i prossimi impegni della Croazia

Ieri sera ha gelato lo Juventus Stadium con il suo gol ma per Ante Rebic non si può dire che le cose stiano andando benissimo. Almeno in nazionale. Perché l’attaccante non è stato convocato dalla Croazia dopo l’Europeo. Il calciatore del Milan ha già saltato le sfide contro Russia, Slovacchia e Slovenia. Tre match in cui per i biancorossi sono arrivati sette punti. Ora si appresta a dover guardare i suoi compagni ancora una volta da casa.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Dalic dà il cinque a Modric
Dalic e Modric (GettyImages)

Milan, Rebic ancora escluso da Dalic: “Le porte per lui sono ancora aperte” ma il ct “vira” il dialogo su Modric

L’ultima apparizionedi Rebic con la casacca della Croazia è relativo al match del 28 giugno quando negli ottavi di finale la Spagna è riuscita a battere la formazione balcanica ai tiri dal dischetto. Nell’ultimo Europeo, è partito titolare in tre delle quattro partite disputate dai biancorossi ma non è mai riuscito a fare gol. La sua ultima rete in Nazionale è addirittura datata 24 marzo 2019. In quel caso, l’attaccante del Milan firmò un’inutile marcatura contro l’Ungheria che si impose per 2-1. Da lì in poi si è reso protagonista soltanto di qualche assist per i suoi compagni. Un’astinenza dunque di oltre due anni, destinata quindi a proseguire.

Con il Milan ha invece appena ritrovato il sorriso. Oltre al gol di testa pesantissimo firmato contro la Juventus, il calciatore in precedenza era andato a segno pure al ritorno in Champions League nella sconfitta per 3-2 contro il Liverpool.

Nella lista dei convocati di Dalic per le prossime sfide internazionali però non vi è ancora traccia del suo nome. Il ct si è giustificato in conferenza stampa: “Non ho mai negato la convocazione a nessuno, le porte della nazionale sono aperte per tutti. Il metro di giudizio rimane il campo. Rebic non è un argomento in questo momento, piuttosto sono felice del ritorno di Modric. E’ un leader e una presenza di enorme valore per la Croazia“. Sviando il discorso sul centrocampista del Real Madrid, il ct ha così spostato l’attenzione altrove.

LEGGI ANCHE >>> Malumore tra Chiesa e Allegri? “È successo col Milan…”

Il ct Zlatko Dalic ha invece convocato altri quattro “italiani” per la doppia sfida di qualificazione al Mondiale. La Croazia giocherà il prossimo 8 ottobre contro Cipro e tre giorni più tardi tornerà in campo per sfidare la Slovacchia.