Follia in campo: squalifica record e licenziamento in tronco

Campo vuoto
Stadio (Getty Images)

Follia in Austria: un giocatore del Viktoria 62 Bregenz ha colpito volontariamente con una testata un avversario. Squalificato per 48 turni.

Se non è un record, poco ci manca. Ma ha comunque dell’incredibile quanto accaduto di recente nella sfida tra Viktoria 62 Bregenz e SPG Göfis/Satteins della nona serie austriaca. Ad un certo momento della partita, l’arbitro ha espulso per doppio giallo (il secondo per proteste) Raschid Arsanukaev scatenando l’improvvisa e violenta reazione del russo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

pallone in campo
Pallone (Getty Images)

Follia in Austria: giocatore squalificato per 48 turni

Il giocatore, stando a quanto raccontato dal quotidiano tedesco ‘Bild’, avrebbe prima detto “ora vi mostro cosa è punibile col rosso” per poi colpire con una testata completamente gratuita un avversario che si trovava accanto a lui. Risultato? Ben 48 giornate di squalifica ed intervento chirurgico al naso per la vittima, costretta ad alcune settimane di riposo. Un gesto costato carissimo a Arsanukaev, il quale potrà tornare a calcare un campo di gioco non prima del 2023: il Viktoria 62 Bregenz, infatti, ha deciso di licenziarlo in tronco.

LEGGI ANCHE >>> Clamoroso Sarri, continua la guerra in tribunale: “Precedente pericoloso”

A confermarlo è stata la società, choccata per quanto accaduto. “Non possiamo tollerare incidenti del genere. Arsanukaev – si legge in una nota – non fa più parte del nostro club”. Il fatto, inoltre, è stato segnalato alla polizia e non è escluso che ulteriori sviluppi possano arrivare nei prossimi giorni.