“Mai avuto pressioni come in quel club”: Sarri non si trattiene in conferenza

Sarri in conferenza stampa
Maurizio Sarri (Getty Images)

Alla vigilia del derby contro la Roma, Maurizio Sarri non si trattiene in conferenza stampa: la rivelazione dell’ex Juventus

Dopo aver scontato le due giornate di squalifica, in seguito ai fatti di Milano, Maurizio Sarri è pronto a tornare sulla panchina della sua Lazio. E in conferenza stampa, oggi, ha analizzato i temi principali del suo primo derby contro la Roma: “È una partita che mi intriga moltissimo. Parliamo di qualcosa di speciale. Sarebbe davvero fantastico dare una tale soddisfazione al popolo biancoceleste”.

Di qui, dopo essere stato stuzzicato dalle domande dei giornalisti presenti, Sarri ha difeso a spada tratta Luis Alberto: “Una giornata no, capita a tutti. Se c’è un calciatore adatto al mio modo di giocare, è proprio Luis. Ha palleggio e tecnica, poi è chiaro che in difesa si chieda una partecipazione a tutti”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Sarri in panchina
Sarri (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> “Ci stavo malissimo”, ma stavolta non c’entra Spalletti: la rivelazione di Totti

Sarri e la pressione: “Mai così forte come alla Sangiovannese”

Poi, l’ex tecnico della Juventus si sposta sul tema della pressione, in vista del super-confronto con Mourinho e per il debutto nel Derby della Capitale: “Per fortuna, la pressione mediatica non corrisponde a quella che può esserci all’interno dello spogliatoio”, con il tecnico toscano che ironizza: “Il match in cui ho avuto più pressione è stato Sangiovannese-Montevarchi, un derby toscano dalla rivalità centenaria, in Serie C”.

Infine, una parentesi sull’undici di domani, con riferimento a Felipe Anderson: “Ne ho allenati di giocatori forti, ma di gente con il suo potenziale, ne ho vista poca. Ha doti fuori dal comune, che mostra in piccola parte. Se cresce in convinzione e cattiveria, può diventare un crac a livello internazionale. Altrimenti, sarebbe davvero uno spreco di talento”