Thriller e spettacolo all’Olimpico: la Roma cade e il Derby va alla Lazio

Sarri e Mourinho si stringono la mano
Sarri e Mourinho (Getty Images)

Triplice fischio all’Olimpico: al novantesimo, il derby tra la Lazio di Sarri e la Roma di Mourinho termina 3-2

Intensità alle stelle e spettacolo degno della storia e del blasone del Derby della Capitale. Insomma, Lazio e Roma hanno regalato una partita tanto divertente quanto combattuta, segnata dalle mille emozioni e dai mille colpi di scena. Soprattutto, una gara che resterà a lungo come uno degli spot recenti più belli per il nostro calcio in Europa.

Eppure, la gara sembrava già indirizzata sui binari biancocelesti, dopo pochissimi minuti di gioco. Prima al 10′ e poi al 19′, la formazione di Sarri raddoppia il proprio vantaggio con le reti di Milinkovic-Savic (atterrato malamente da Rui Patricio, sul suo colpo di testa vincente) e dell’ex Pedro (maturata dopo un contatto sospetto tra Hysaj e Zaniolo, nell’area di rigore biancoceleste).

La Roma sembra accusare il colpo, ma piano piano inizia a scrollarsi di dosso lo shock della partenza in salita. Al 26′ e al 27′, Veretout Zaniolo preoccupano seriamente la porta di Reina (il secondo, addirittura, colpendo il palo), preparando il terreno per la reazione dei giallorossi. Reazione che arriva al 41′, con la rete di Ibanez che rimette in piedi la partita e rimanda tutti ad un secondo tempo thriller.

Alla ripresa, il match perde di intensità e inizia a vivere di sprazzi, dall’una e dall’altra parte. I calci piazzati restano l’arma principale in casa Roma, le transizioni quella in casa Lazio. E proprio in transizione, i biancocelesti trovano il 3-1, con Immobile che scappa verso la porta e, dopo 40 metri di campo, serve il secondo assist di giornata, stavolta per Felipe Anderson.

Al 66′, però, la Roma accorcia di nuovo le distanze: Zaniolo si mette in proprio e si guadagna un contestato calcio di rigore su Akpa-Akpro, trasformato poi magistralmente da Jordan Veretout. E pochi minuti più tardi, è ancora Zaniolo a comparire negli highlights e a sfiorare il pareggio, prima seminando Hysaj e poi obbligando Reina al miracolo.

Nel finale, la Lazio è costretta ad alzare le barricate sull’assedio della Roma, anche se i biancocelesti lambiscono il colpo del ko per ben due volte con Immobile. Mourinho spera nel colpo di coda, ma gli ultimi attacchi dei suoi giallorossi cadono nel vuoto. Al triplice fischio, Sarri esulta: la Capitale è biancoceleste, almeno fino al prossimo incrocio con la rivale di sempre.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Veretout al tiro
Veretout contro Pedro (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Lazio in vantaggio, ma che spavento per Milinkovic-Savic: l’episodio

Lazio-Roma 3-2: i marcatori e la classifica

LAZIO-ROMA 3-2
10′ Milinkovic-Savic (L), 19′ Pedro (L), 41′ Ibanez (R), 62′ Felipe Anderson (L), 66′ rig. Veretout (R)

CLASSIFICA SERIE A: Milan 16, Napoli 15*, Inter 14, Roma 12*, Fiorentina 12, Atalanta 11, Empoli 9, Lazio 8*, Juventus 8, Bologna 8, Torino 7, Udinese 7, Sassuolo 7 Verona 5, Sampdoria 5, Genoa 5, Spezia 4, Venezia 3*, Cagliari 2*, Salernitana 1

*una partita in meno