Juve, cosa cambia per Chiesa senza Dybala e Morata

Allegri in panchina
Massimiliano Allegri (Getty Images)

L’assenza di Dybala e Morata potrebbe cambiare il ruolo di Chiesa nella nuova Juve di Allegri. I due attaccanti staranno fermi per qualche settimana e torneranno a disposizione dopo la sosta

Chiesa è pronto a prendere per mano la Juve già dall’imminente sfida di Champions League contro il Chelsea. La doppia assenza di Dybala e Morata potrebbe spingere Allegri a schierare l’ex Fiorentina nella linea degli attaccanti. Una mossa improntata sempre sul 4-4-2 con Chiesa al fianco di Kean.

Una possibile mossa tattica che potrebbe stravolgere gli equilibri offensivi dei bianconeri, anche perchè non è escluso che il 4-4-2 di Allegri possa trasformarsi in un 3-5-2 più difensivo e più allacciato tra i reparti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Dybala
Dybala (Getty Images)

Chiesa stravolge la Juve: le assenze di Dybala e Morata cambiano i piani di Allegri

Come accennato, Chiesa potrebbe essere utilizzato nel ruolo di seconda punta in caso di 4-4-2 o 3-5-2. Allegri, però, potrebbe valutare anche il possibile 4-3-3 con Chiesa a sinistra e Cuadrado a destra e Kean unica punta. La sfida di mercoledì contro il Chelsea, da questo punto di vista, potrebbe chiarire gli ultimi dubbi e perplessità.

LEGGI ANCHE >>> Handanovic, il gesto dei tifosi è davvero inaspettato

Allegri potrebbe escludere dai titolari Kulusevski per utilizzarlo come arma “spacca match” a gara in corso. Più complicato il possibile inserimento di Bernardeschi nel ruolo di seconda punta. Le probabili formazioni di Juventus-Chelsea, esordio all’Allianz Stadium in Champions League:

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Bentancur, Locatelli, Chiesa; Kean, Kulusevski.

CHELSEA (3-5-2): Mendy; Christensen, Thiago Silva, Rudiger; Azpilicueta, Kovacic, Jorginho, Kante, Alonso; Werner, Lukaku.