Chiesa seconda punta, cosa cambia per Kulusevski e Kean

La Juventus festeggia il gol di Bonucci
Juventus (Getty Images)

Chiesa seconda punta: potrebbe essere questo il nuovo ruolo dell’ex Fiorentina in concomitanza con il doppio infortunio di Morata e Dybala. Allegri potrebbe riproporre Chiesa in attacco dopo l’esperimento delle prime giornate di campionato

La Juventus è pronta a sopperire alle assenze di Morata e Dybala con la variante offensiva firmata Federico Chiesa. L’esterno offensivo bianconero potrebbe essere utilizzato nel ruolo di seconda punta al fianco di Kean, anche e non è escluso che quel ruolo possa essere occupato anche da Bernardeschi e Kulusevski.

Allegri valuterà il da farsi già dall’imminente sfida contro il Chelsea. Non è escluso che il tecnico possa valutare anche il passaggio al 3-5-2 o al 4-3-3 con Cuadrado e Chiesa larghi e Kean punta di riferimento. Kulusevski potrebbe partire sempre dalla panchina per poi trovare spazio a gara in corso come soluzione “spacca match”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Allegri
Allegri (Getty Images)

Chiesa seconda punta e spazio al 3-5-2: riecco Rabiot e Arthur

Come anticipato, non è escluso che Allegri possa valutare il ritorno al 3-5-2 per puntare su un assetto difensivo più compatto. In questo caso Chiesa agirebbe al fianco di Kean, ma giusto sottolineare che il tecnico bianconero potrebbe confermare il 4-4-2 (atipico) con Rabiot decentrato sulla sinistra. A tal proposito, buone notizie per Allegri: il tecnico ritroverà Rabiot e Arthur in vista del match contro il Chelsea. Le probabili formazioni del match di domani in Champions League:

LEGGI ANCHE >>> La Uefa non si arrende e va al contrattacco sulla Superlega

Juventus (3-5-2): Szczesny; Bonucci, de Ligt, Chiellini; Cuadrado, Bentancur, Locatelli, Rabiot, Alex Sandro; Kean, Chiesa. All. Allegri

Chelsea (3-5-2): Mendy; Christensen, Thiago Silva, Rudiger; Azpilicueta, Kovacic, Jorginho, Loftus-Cheek, Alonso; Werner, Lukaku. All. Tuchel