Inter, solo un punto in due partite: finisce in pareggio contro De Zerbi

L'abbraccio tra Lautaro Martinez e Sanchez
Lautaro Martinez e Sanchez (Getty Images)

Soltanto un pareggio in Ucraina per l’Inter di Simone Inzaghi. La situazione in Champions si complica, ma non troppo.

Non è cominciata nel migliore dei modi la fase a gironi della Champions League per l’Inter di Simone Inzaghi. Che il girone non fosse particolarmente agevole, lo si era capito già in sede di sorteggio. Non soltanto il Real Madrid, che ovviamente rappresenta la squadra più complicata da affrontare, ma anche un Shakhtar Dontesk che vuole dire la sua ed uno Sheriff Tiraspol che poteva rappresentare la mina vagante. Cosi, di fatto, è stato alla prima uscita, visto che lo stesso Sheriff ha battuto proprio i ragazzi di De Zerbi.

Anche per questo la squadra ucraina è scesa in campo non solo per contenere i nerazzurri, ma anche per provare a portare a casa qualcosa in più del semplice pareggio. Alla fine non è si è andati oltre lo 0-0. Un pareggio che ovviamente non può far uscire soddisfatto dal campo Simone Inzaghi, che nel girone adesso si ritrova in una situazione di sofferenza. Anche se, per la verità, non è cosi drammatica come sembra.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inzaghi Inter
Inzaghi (Getty Images)

Inter, poca esplosività e Shakhtar ben messo in campo

Ci si poteva aspettare sicuramente di più dall’Inter, in particolare sotto il punto di vista dell’uscita dalla pressione di uno Shakhtar che ha avuto la compattezza per andare a pressare al meglio i ragazzi di Inzaghi. Un pareggio che, ovviamente, lascia l’amaro per quelle che sono le dinamiche di classifica.

LEGGI ANCHE >>> La sfida da sogno per l’Italia è ufficiale: a giugno 2022 ci sarà la ‘Supercoppa’

Per il Real Madrid, infatti, stasera ci sarà la ghiotta occasione per prendere il largo verso il primo posto nel girone. Vero è, però, che i nerazzurri dovranno affrontare i piccoli dello Sheriff mentre allo Shakhtar, adesso, toccherà affrontare proprio il Real Madrid. Una situazione, dunque, non ancora tutta da buttare per Inzaghi ed i suoi, che potranno cosi ancora puntare al secondo posto.