Il giudice sportivo decide su Zaniolo: la possibile sanzione in arrivo

Zaniolo corre in campo
Nicolò Zaniolo (Getty Images)

Il gestaccio di Zaniolo nel derby non dovrebbe generare grandi problemi al talento classe ’99.

L’esterno offensivo della Roma dovrebbe cavarsela con una multa, è difficile che sia punito con un turno di squalifica. La Procura Federale ha acquisito gli atti e li ha girati al giudice sportivo, oggi dovrebbe arrivare la sanzione.

Fanno fede i precedenti: in passato ci fu un’ammenda di 7500 euro a De Rossi per una scorrettezza simile nel 2015. La stessa storia avvenne per Cristiano Ronaldo in Champions League, nel 2011, invece, Radu fu deferito dopo la testata a Simplicio in un derby che gli costò tre giornate di squalifica.

In casa Roma c’è ottimismo per Zaniolo, la convinzione diffusa che non ci sarà alcuna squalifica per il talento protagonista nel derby di una straordinaria prestazione nonostante la sconfitta della squadra di Mourinho.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Zaniolo porta palla
Zaniolo (Getty Images)

Anna Falchi smorza la polemica: “L’intento era goliardico”

Il gestaccio di Zaniolo è diventato virale dopo il video realizzato dalla showgirl Anna Falchi, tifosa laziale in tribuna al derby.

Su Instagram Anna Falchi ha smorzato la polemica per il comportamento dell’esterno offensivo della Nazionale: “Non volevo danneggiare nessuno, il mio intento era goliardico. La mia nipotina, romanista, voleva immortalare Nicolò, il suo idolo, e per caso ha colto l’attimo. Facciamoci una risata…”

LEGGI ANCHE >>> Zaniolo, il gestaccio può costare caro: arriva la decisione ufficiale

Il comportamento di Zaniolo non è sfuggito agli ispettori federali ma la prova tv dovrebbe essere utilizzata per la squalifica soltanto in caso di gesti violenti. Toccarsi le parti basse e fare la corna alla tribuna Monte Mario mentre s’abbandona il campo, rispondendo a fischi ed insulti dei tifosi laziali, è un gesto di pessimo gusto ma sicuramente non è una condotta violenta.

Lo scontro a distanza tra Zaniolo e i tifosi della Lazio continua sui social, ieri su Instagram ha scritto il commento “A testa altissima” che ha scatenato più di duecentomila commenti nel segno della rivalità nella capitale. Dovrebbe concludersi con una multa, quindi, il derby di Zaniolo che può conservare l’orgoglio di aver dato tutto con una prova di grandissimo spessore.