“Subito fuori rosa”: dopo la sconfitta il Milan ha un altro problema

Striscione Milan
Striscione Milan (Getty Images)

La sconfitta contro l’Atletico Madrid porta polemiche non soltanto contro l’arbitro Cakir per il Milan: un calciatore è sotto ‘processo’

Milan con l’amaro in bocca. Seconda sconfitta in Champions League, questa volta con grandi polemiche: l’Atletico Madrid vince in rimonta sfruttando la superiorità numerica e il rigore concesso nel finale. Due decisioni arbitrali che non sono state accolte con favore dal popolo rossonero che però punta l’indice anche contro un proprio calciatore. E’ la prestazione di Kessie, proprio il giocatore espulso, ad essere messa sotto la lente di ingrandimento. Al di là della correttezza della decisione del direttore di gara, il centrocampista ivoriana è sotto accusa per un inizio di stagione al di sotto delle sue qualità, proprio quando si discute del rinnovo di contratto.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Kessie
Kessie (Getty Images)

Milan, niente rinnovo: “Kessie fuori rosa”

L’ex Atalanta non ha accettato la proposta di ingaggio presentata dal Milan e per lui si vocifera dell’interesse del Psg come pure delle squadre di Premier League. L’idea di un tris dopo Donnarumma e Calhanoglu è molto forte dalle parti di Milanello ed è allora semplice per i tifosi pensare che le sue prestazioni deludenti in campo siano frutto proprio di questa situazione.

LEGGI ANCHE >>> Il Milan ha scelto il centravanti del futuro: il retroscena

Proprio per questo Kessie è messo sotto processo: “Conviene vendere lui a gennaio” suggerisce un tifoso ed un altro non ha dubbi sul fatto che “o rinnovo o deve essere messo fuori rosa”. Il paragone con Donnarumma è molto gettonato: secondo i tifosi il centrocampista non ha la freddezza del portiere per continuare a giocare. Dentro con il rinnovo o fuori con l’addio anticipato, il Milan e Kessie per i propri sostenitori sono chiamati alla scelta.