Fiorentina, frecciata all’Atalanta nel comunicato contro il razzismo

Il presidente della Fiorentina Commisso in campo
Rocco Commisso (Getty Images)

La Fiorentina interviene condannando gli episodi di razzismo avvenuti nella partita di ieri contro il Napoli. Frecciata all’Atalanta.

Dura condanna, da parte della Fiorentina, agli episodi di razzismo avvenuti ieri nel corso della partita contro il Napoli. A finire nel mirino degli incivili sono stati tre giocatori dei partenopei: Kalidou Koulibaly, Frank Anguissa e Victor Osimhen. La Procura della Federcalcio, nelle scorse ore, ha acquisito i video riguardanti i casi in questione aprendo ufficialmente un’indagine.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Koulibaly in campo
Kalidou Koulibaly (Getty Images)

Fiorentina, che attacco all’Atalanta sul tema razzismo

All’inchiesta contribuirà il club viola che, attraverso un comunicato, ha annunciato di aver già fornito agli organi inquirenti “tutti gli strumenti in proprio possesso perché vengano individuati i colpevoli di questi inqualificabili cori”. Ai responsabili verrà proibito l’accesso allo stadio “Franchi”, con la Fiorentina che auspica “medesimo impegno da parte di tutte le Società”. Poi, l’inattesa frecciata nei confronti di un altro club di Serie A. 

LEGGI ANCHE >>> Fiorentina-Napoli finisce con una tegola pesante: si fa male il titolare

“Siamo rimasti sorpresi che in situazioni come Atalanta Fiorentina non ci sia stata la medesima tempestività e attenzione su quanto di altrettanto vergognoso stava accadendo nei confronti di un giocatore viola”. La nota va avanti. “Il presidente Commisso e tutta ACF Fiorentina lottano e si impegnano da tempo sul fronte della lotta al razzismo e ad ogni forma di discriminazione. Non possono che accogliere con amarezza episodi in cui l’ignoranza e la stupidità di qualcuno mettono in imbarazzo e discussione non solo la serietà della Società gigliata, ma anche di tutta Firenze”.