“Vuole considerarsi il…”: la confessione di Mancini su Donnarumma

Mancini in conferenza con l'Italia
Roberto Mancini, Italia (Getty Images)

Le parole di Roberto Mancini, commissario tecnico della Nazionale italiana, su Donnarumma e Chiesa in vista della sfida di Nations League contro la Spagna.

Dopodomani, il 6 ottobre, l’Italia scenderà nuovamente in campo e lo farà per sfidare la Spagna nella semifinale di Nations League. Un impegno che può portare ancora più prestigio agli azzurri, oltre che portare avanti il progetto vincente di Mancini dopo la vittoria di Euro 2020.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Italia, le parole di Mancini su Donnarumma e Chiesa

Mancini abbraccia Donnarumma durante Euro2020
Mancini e Oriali abbracciano Donnarumma, Italia (Getty Images)

Il Ct della Nazionale azzurra è intervenuto ai microfoni della ‘UEFA’, per presentare la sfida: “La Spagna è stata la squadra che ci ha messi più in difficoltà a EURO 2020. Sarà una bella partita. Sarebbe fantastico vincere la Nations League subito dopo l’Europeo e qualificarsi in anticipo per la Coppa del Mondo, ma non sarà facile”.

LEGGI ANCHE >>> “Meglio di un matrimonio”: lo storico regalo di Elkann a Gravina

Non sarà facile mantenere alta la concentrazione, ora che i campionati sono in marcia e i calciatori impegnatissimi con i club per ambiziosi traguardi. In occasione dell’intervista Mancini ha parlato in particolare di due azzurri, Donnarumma e Chiesa: “Donnarumma ha grandi qualità. Migliora anno dopo anno e vuole essere considerato il miglior portiere del mondo. Certo, siamo stati molto fortunati ad averlo a EURO 2020. Penso che Federico Chiesa possa crescere ancora. Sta migliorando sotto diversi aspetti. Deve crescere mentalmente e trovare stabilità”.