Dall’attacco a Neymar, all’addio per il Real: Mbappé parla e scuote il PSG

Neymar e Mbappé
Neymar e Mbappé (Getty Images)

Dall’attacco a Neymar (gli aveva dato del clochard), alle sirene del Real Madrid: Mbappé vuota il sacco e fa tremare il PSG

Dopo un inizio di stagione controversa, Kylian Mbappé ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de ‘L’Equipe’. Una lunga chiacchierata dove il fuoriclasse francese ha provato a fare un po’ di chiarezza: “Sì, in estate volevo lasciare il PSG per andare al Real Madrid. Era una decisione già presa”, accantonata poi anche per il rispetto (comunque vivo) nei confronti del club parigino.

“Il club aveva deciso di non vendermi – spiega Mbappé – E ho accettato senza fare problemi. Ho giocato anche nel mese di agosto, sempre sereno e tranquillo. Sono comunque rimasto in un posto dove sono felice. E se fossi andato via, sarebbe stato solo per il Real. Ritenevo la mia avventura a Parigi conclusa e volevo scoprire altro. Madrid sarebbe stato il passo successivo naturale, ma ho cambiato idea in fretta”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Messi, Neymar e Mbappé
Messi, Neymar e Mbappé (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> “Brahim Diaz? Tutta la vita!”: Italia-Spagna vista da Giaccherini

Mbappé e la verità su Neymar: “Sì, l’ho chiamato clochard”

Di qui, Mbappé si sposta sul rapporto con gli altri fuoriclasse del Paris Saint-Germain: “In squadra c’è una gerarchia ben definita, ma io non ho problemi a dover correre quando Messi cammina”. Poi su Neymar: “Sì, è vero, l’ho chiamato clochard. Non ero contento di un passaggio e non mi sono trattenuto. Sono cose, però, che accadono nel calcio, soprattutto quando giochi in un ambiente dove tutti vogliono vincere. Con Neymar, adesso, non c’è nessun rancore. È qualcosa che è successo e che, probabilmente, succederà ancora. In passato, ci siamo già detti tante cose del genere e, di certo, continueremo a farlo”.