“Mi sembrerebbe strano il contrario”: Mancini categorico sul Pallone d’Oro

Mancini intervistato
Mancini (Getty Images)

Il CT della Nazionale italiana, Mancini, non ha dubbi ed è categorico sul prossimo Pallone d’Oro: “Mi sembrerebbe strano il contrario”

La sconfitta con la Spagna ha rappresentato un punto importante nella storia del calcio mondiale e di quello italiano. Dopo 37 partite di fila, l’imbattibilità dell’Italia è caduta nella notte di San Siro, con gli azzurri che adesso saranno chiamati a riscattarsi, nella semifinale per il terzo e quarto posto, contro il Belgio.

Una sorta di rematch, dopo il 2-1 rifilato ai ‘Diavoli Rossi’ in estate, per una vittoria che valse l’accesso in semifinale proprio contro la Spagna, e poi verso il trionfo di Wembley. Un trionfo targato da tanti volti noti, tra tutti Jorginho, tra i principali candidati per la vittoria del Pallone d’Oro 2021, considerando la vittoria della Champions League e dell’Europeo, in meno di un mese e mezzo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Jorginho intervistato
Jorginho (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Ibrahimovic può tornare a guidare l’attacco del Milan: test decisivo in arrivo

Mancini, il Pallone d’Oro e la candidatura di Jorginho: le parole del CT azzurro

Una candidatura, quella di Jorginho, che per Mancini è più che ‘scontata’: “Non ci sono dubbi che sia tra i calciatori a meritare di più il Pallone d’Oro – ha dichiarato il CT in conferenza stampa, aggiungendo – Sarebbe strano il contrario: ha vinto la Champions, l’Europeo e l’FA Cup. Per me dovrebbe essere lui il vincitore, lo merita ampiamente”.

Parole che suonano come un’investitura e una benedizione, con lo stesso Mancini che poi ha commentato la vasta presenza degli italiani, nei 30 candidati per il Pallone d’Oro: “Se sono lì è per merito loro, non mio. Sono tutti campioni, calciatori dotati di qualità straordinarie”.