Juve, Inzaghi è incredulo per il rigore: “L’unico modo…”

Inzaghi in Inter-Juventus
Simone Inzaghi, Inter-Juventus (Getty Images)

Le parole di Simone Inzaghi al termine di Inter-Juventus. Grande disappunto del tecnico per il rigore concesso ai bianconeri sul finale del match.

Tanto disappunto nelle parole di Simone Inzaghi. Il tecnico dell’Inter ai microfoni di ‘DAZN’ si è lamentato e sfogato per il rigore concesso alla Juventus nei minuti finale della partita. Un 1-1 che i bianconeri non avrebbero meritato, secondo l’allenatore, che in campo non ha trattenuto il disappunto e l’arbitro Mariani ha poi deciso di allontanarlo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inter-Juventus, Inzaghi furioso per il rigore concesso ai bianconeri

Le proteste di Inzaghi durante Inter-Juventus
Simone Inzaghi, Inter-Juventus (Getty Images)

Il contatto Alex Sandro-Dumfries in area di rigore in effetti non sembra essere così grave da spingere al rigore e più in generale alla sanzione e Inzaghi ne ha parlato così: “Era l’unico modo in cui potevamo prendere gol. Non abbiamo mai concesso nulla alla Juventus, c’è dispiacere. Abbiamo buttato due punti. L’arbitro è lì a due metri, dice che è tutto a posto e poi viene richiamato. C’è dispiacere per i tifosi che ci hanno accompagnato per 95′ contro una squadra di cui tutti sappiamo l’importanza, meritavamo di più. Poi c’è stato il mio gesto sicuramente non bello da vedere, ma abbiamo fatto molto bene”.

LEGGI ANCHE >>> Inzaghi espulso e finale rovente a San Siro: al 90′ è 1-1 tra Inter e Juventus

Inzaghi conclude così il suo disappunto: “Eravamo vicini alla palla, con l’arbitro che segnata a due metri dicendo che è tutto ok, ci sta che ti puoi arrabbiare. Volevo fare il cambio di Vecino, poi dopo un minuto e mezzo ho visto il rigore. Ho sbagliato, l’espulsione ci sta, ma ha sbagliato anche l’arbitro a dire che era tutto regolare“.