Milan, l’incredibile scenario per l’ultima giornata di Champions

Esultanza Messias dopo il gol vittoria contro l'Atletico Madrid
Messias (LaPresse)

Il Milan di Stefano Pioli si qualifica se batte il Liverpool e si realizzano altre importanti combinazioni nella sfida tra Porto e Atletico

Il brasiliano arrivato in estate dal Crotone si presenta al grande pubblico con un gol che può cambiare la stagione del Milan. I rossoneri si sono imposti contro l’Atletico Madrid grazie al colpo di testa del calciatore che fino a pochi anni fa giocava in Serie C. La sua scalata è il premio all’umiltà e al sacrificio.

Caratteristiche che adesso possono servire anche al Milan per capovolgere una situazione che sembrava totalmente capovolta dopo le prime tre partite del girone.
La squadra di Stefano Pioli ha ottenuto la vittoria nella partita fin qui più importante della propria stagione e resta aggrappata alla possibilità di qualificarsi per gli ottavi di finale.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pioli carica la sua squadra
Pioli (LaPresse)

Champions League, qualificazione agli ottavi di finale: il Milan si qualifica se…

Il Milan al momento occupa la terza posizione in classifica alle spalle del Porto, avanti di un punto. Il Liverpool, già certo del primo posto, è fuori dalla mischia. Le altre possono chiudere in ogni altra posizione. Scenari però che cambiano la stagione sia in termini sportivi sia economici.

I rossoneri per qualificarsi per la fase ad eliminazione diretta hanno bisogno di una vittoria contro i ‘Reds’. Non basta però da sola per centrare la qualificazione perché se il Porto dovesse battere l’Atletico Madrid, a raggiungere gli ottavi sarebbero i lusitani. Considerando la vittoria del Milan, se portoghesi e spagnoli dovessero pareggiare, la squadra di Pioli sarebbe qualificata. I rossoneri possono accedere al turno successivo anche se dovessero arrivare a quota sette punti appaiati con l’Atletico Madrid. In questo caso, l’ingrediente determinante sarà rappresentato dalla differenza reti nel computo totale poiché la situazione negli scontri diretti è di totale equilibrio.

Ibrahimovic e compagni partono da una condizione di vantaggio poiché la differenza reti dei rossoneri in questo momento segna -2, mentre quella dell’Atletico è -3.

LEGGI ANCHE >>>

Questa è la situazione più intricata. Perché molto passerà da ciò che succederà negli ultimi novanta minuti poiché tutto può succedere. E ne sa qualcosa l’Italia di Roberto Mancini. Il Milan dovrà quindi difendere il gol di scarto rispetto all’Atletico.