Isco in Serie A: l’annuncio del ds lascia tutti senza parole

Chiuso il mercato in entrata della Fiorentina, dopo l’arrivo di Piatek. Il Ds Pradè smentisce le voci su Isco, ai margini nel Real Madrid.

Verità o pretattica? La risposta è destinata ad arrivare nelle prossime settimane. Intanto la Fiorentina, attraverso il direttore sportivo Daniele Pradè, ha annunciato di aver chiuso il proprio mercato in entrata dopo l’arrivo di Krzysztof Piatek: il polacco, preso in prestito con diritto di riscatto dall’Hertha Berlino con cui quest’anno ha segnato un gol in 9 presenze, è stato ufficializzato oggi e andrà a ricoprire il ruolo di vice di Dusan Vlahovic.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pradé riflette
Daniele Pradè (Getty Images)

Fiorentina, porte chiuse ad Isco: le parole di Pradè

Il suo ingaggio fa seguito a quello, già concretizzato nei giorni scorsi, di Jonathan Ikoné acquistato per 15 milioni dal Lille. Dei rinforzi importanti per il club, che in conferenza ha voluto smentire le indiscrezioni riguardanti un interessamento nei confronti di Isco attualmente ai margini del Real Madrid. “Ci sono state tantissime voci in questi giorni – sono le parole di Pradè – e non sappiamo neanche chi siano gli agenti. Non siamo interessati, è fortissimo ma non c’è niente. Tranquillizzo chi ci ha cercato in questi giorni”.

LEGGI ANCHE>>> Fiorentina, Commisso fa sognare i tifosi: punta l’ex obiettivo della Juve

Ora la Fiorentina si concentrerà sulle cessioni. “Siamo stati rapidi a fare quelle due cose che ci servivano fortemente, l’esterno per completare il reparto e Piatek perché ci serviva un’altra punta. Tutto quello che faremo da qui alla fine è cercare di trovare soluzioni intelligenti per quei giocatori poco contenti del poco minutaggio che hanno”. Il lista di sbarco, in particolare, ci sono tre giocatori: Sofyan Amrabat, Marco Benassi e Aleksandr Kokorin. Il primo piace al Torino dove ritroverebbe il suo allenatore ai tempi del Verona Ivan Juric mentre il secondo, come riportato da ‘La Nazione’, è nel mirino dell’Empoli e del Brescia. Il russo, invece, potrebbe tornare in patria tra le fila del Kihmki.