Inter, arriva l’annuncio che cambia tutto: Inzaghi se la ride

In giornata è arrivato un importante annuncio per la gara di sabato contro il Verona, che avrà fatto sicuramente ‘piacere’ ad Inzaghi.

L’Inter, dopo aver totalizzato solo sette punti in sette giornate di campionato, domenica sera ha fornito un gran segnale al campionato, riuscendo a battere all’Allianz Stadium con il rigore realizzato da Calhanoglu la Juventus di Massimiliano Allegri. I nerazzurri adesso, sfruttando anche il pareggio del Milan contro il Bologna, hanno quattro punti di svantaggio dalla vetta della classifica.

Inzaghi fa l'occhiolino
Inzaghi (LaPresse)

Distacco dai cugini rossoneri che può diminuire ad un solo punto, consideraendo che l’Inter il prossimo 27 aprile recupererà la gara dell’Epifania contro il Bologna di Mihajlovic. Dopo aver battuto la Juventus, la ‘Beneamata’ affronterà sabato una delle sorprese di questa stagione in Italia: il Verona di Tudor.

Proprio l’allenatore croato in giornata ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa: “Inter? E’ una delle gare più belle da disputare. San Siro ti dà sempre grande motivazione. Cercheremo di giocare una bella partita”. Tudor ha poi dato un annuncio che sicuramente cambierà tutti i suoi piani.

Barak con Parisi
Barak con Parisi (LaPresse)

Verona, l’annuncio di Tudor che fa felice Inzaghi: “Barak è in forte dubbio”

L’allenatore del Verona, infatti, ha confermato che Barak non è al meglio della condizione: “Ha avuto un’influenza intestinale abbastanza pesante. E’ in forte dubbio per la gara contro l’Inter, perché ancora non si è allenato con noi”. Questa notizia sicuramente farà piacere a Simone Inzaghi, visto che l’ex Udinese è tra i perni della squadra veneta. 

Tudor ha poi concluso il suo intervento: “Come sostituire Barak? Ci sono tre/quattro giocatori che possono giocare in quel ruolo: Lasagna, Bessa, De Paoli, Cancellieri e Praszelik. Come sta Veloso? E’ pronto per rientrare. L’Inter è una squadra ricca di giocatori forti, ma noi cercheremo di fare le nostre cose”.