Belotti, svolta sul futuro: l’indizio che può rivelare il destino del bomber

L’attaccante del Torino Andrea Belotti è uscito alla scoperto dopo la vittoria con l’Empoli in cui è tornato a realizzare una tripletta

Finale di stagione senza pressioni per il Torino, escluso dalla corsa per l’Europa ma ampiamente al di sopra degli standard delle ultime stagioni. L’ottimo lavoro di Ivan Juric appare tangibile. Il tecnico croato ha restituito un’anima ai granata. In estate, la squadra del presidente Urbano Cairo si rinnoverà ancora.

Esultanza del 'Gallo' Belotti
Belotti (LaPresse)

I granata cambieranno pelle tra arrivi e partenze. In merito a quest’ultima lista, si parla con insistenza dei possibili addii di Bremer e Singo. Entrambi sono finiti sul taccuino di vari club europei. I sacrifici dei due potrebbero consentire al Torino di monetizzare per compiere investimenti importanti in chiave mercato. E poi c’è il capitolo Andrea Belotti. Il ‘Gallo’, autore di una tripletta contro l’Empoli, rimane in scadenza e dopo il match contro i toscani ha preso il microfono.

Cairo sornione
Urbano Cairo (Ansa Foto)

Torino, spiragli di permanenza per Andrea Belotti: i tifosi sperano nel rinnovo del ‘Gallo’

“Sta nascendo qualcosa di bello”, ha detto Andrea Belotti dopo la partita contro l’Empoli. Parole che sono risultate una melodia dolcissima per i tifosi granata.
Del futuro dell’attaccante della Nazionale si è occupato ‘TuttoSport’. L’attaccante bergamasco è a un mese e mezzo dalla scadenza del suo contratto con il Torino ma ancora non pare vi sia un accordo con una terza squadra. Questo aspetto può far emergere un clamoroso sviluppo sul suo futuro. Almeno questo è quello che sperano i tifosi che vogliono provare a convincerlo.

Il calciatore non ha ancora preso una scelta definitiva. Una soluzione per lui potrebbe essere rappresentata dal passaggio all’Atalanta, formazione della sua città natale. Un’altra opzione concreta poi potrebbe essere la Fiorentina, che non sembra essere convinta dal polacco Krzysztof Piatek.

Atalanta e Fiorentina sembrano essere le opzioni più concrete. Ci sarebbero poi altre due opportunità: Roma e Napoli. In entrambe le circostanze però sarebbe l’alternativa all’attaccante titolare: Abraham in giallorosso e Osimhen in azzurro. L’entourage dell’attaccante si aspettava proposte più allettanti per il proprio assistito.

Alla fine, dunque, una permanenza al Torino non è totalmente da escludere. Il ‘Gallo’ è in granata dal 2015. Sette anni più tardi, il suo addio ai granata non sembra essere più così scontato. E i tifosi, che lo hanno visto ‘alzare la cresta’ in 113 occasioni (in 248 partite), ancora sperano che il discorso possa non interrompersi dopo il match del 22 maggio contro la Roma.