“C’è il contatto”: Torino-Napoli, manca un rigore? Arriva il verdetto

Sotto la lente d’ingrandimento un episodio arbitrale riguardo la partita tra Torino e Napoli, parla Marelli

Si sta disputando in questi minuti la partita tra Torino e Napoli allo Stadio Olimpico Grande Torino. Le due squadre non hanno più nulla da chiedere a questo campionato e stanno dando vita a una bella partita. I partenopei vorrebbero conquistare i tre punti per andare a +4 sulla Juventus per blindare il terzo posto, visto che i bianconeri ieri hanno perso al Ferraris contro il Genoa. D’altra parte, la squadra di Juric vuole concludere al meglio la stagione.

Rigore Koulibaly
Belotti e Fabian (LaPresse)

Iniziano già a sorgere delle polemiche riguardo l’arbitraggio di Prontera. Ieri già nella partita dell’Inter contro l’Empoli c’erano state per dei presunti rigori non fischiati da Manganiello, soprattutto su Barella. Proprio un intervento del centrocampista italiano ha generato proteste poco prima del gol del momentaneo 2-2 nerazzurro.

Rigore Koulibaly
Belotti e Ospina (LaPresse)

Torino-Napoli, presunto rigore su Koulibaly

C’è stato infatti un contatto molto dubbio fischiato ai danni di Kalidou Koulibaly nei pressi dell’area di rigore granata. Ai microfoni di DAZN è intervenuto Luca Marelli, commentatore arbitrale: “Va capito cos’è stato fischiato. Il contatto con i piedi era all’interno dell’area e quindi sarebbe stato calcio di rigore. La trattenuta era invece fuori dall’area”.

In realtà, i giocatori del Torino stavano protestando a prescindere per il contatto con Koulibaly, secondo loro già in caduta al momento del fallo. In ogni caso l’arbitro ha assegnato il calcio di punizione poi tirato fuori da Dries Mertens con la deviazione della barriera.