Inter, prima lo Scudetto perso e poi l’addio: il big saluta Marotta

Dopo aver perso lo Scudetto per colpa del Milan, Marotta perderà anche un ‘big’ dell’Inter di Simone Inzaghi.

Dopo il successo per 0-3 contro il Sassuolo di Alessio Dionisi, il Milan si è laureato campione d’Italia dopo ben undici anni. I rossoneri hanno subito chiuso la pratica emiliana, visto che già al 36’ del primo tempo si sono portati sul triplo vantaggio con la doppietta di Giroud e il gol segnato da Kessié. 

Beppe Marotta con la mascherina
Marotta (Ansa Foto)

L’Inter, dal canto suo, ha cominciato il match contro la Sampdoria di Giampaolo con il freno a mano tirato, ma poi ha preso il largo con la rete di Perisic e la doppietta di Correa. I nerazzurri, quindi, chiudono il campionato al secondo posto con due punti di distacco dalla squadra di Stefano Pioli.

Nonostante il mancato scudetto, la stagione della ‘Beneamata’ deve essere considerata comunque positiva. In pochi, infatti, si aspettavano i nerazzurri ancora competitivi per la vittoria del campionato, visto l’addio di Conte e le cessioni di Lukaku ed Hakimi. L’Inter adesso penserà alla prossima stagione, in cui molto probabilmente dirà addio ad un big.

Vidal pensieroso
Arturo Vidal a San Siro (LaPresse)

Inter, Marotta perde un big: Vidal andrà al Flamengo

Secondo quanto riportato dalla ‘Gazzetta dello Sport’, infatti, Arturo Vidal, tra gli ingaggi più elevati del team nerazzurro, è ormai prossimo a trasferirsi in Brasile per giocare con la maglia del Flamengo. Il cileno finalmente esaudirà il suo desiderio, visto che più volte ha mostrato il suo amore per il club brasiliano. Il centrocampista, quindi, lascerà l’Inter dopo due stagioni, in cui è riuscito comunque a vincere lo scudetto l’anno scorso.

Oltre a Vidal, la ‘Beneamata’ potrebbe perdere anche altri calciatori. Nell’Inter, infatti, si respira un’aria di profonda rinnovazione. Un altro giocatore che potrebbe dire addio al team nerazzurro è Ivan Perisic, che potrebbe andare alla Juventus da parametro zero . Nonostante tutti questi possibili addii, Marotta ed Ausilio sicuramente faranno di tutto per regalare a Simone Inzaghi un’altra squadra competitiva.