“Colpa loro”: rissa Spezia-Napoli, la versione di Zielinski

Piotr Zielinski, centrocampista del Napoli, è intervenuto al termine della gara contro lo Spezia sugli scontri avvenuti tra tifosi.

L’ultima gara di campionato avrebbe potuto avere ritmi relativamente blandi e sereni. Invece, oltre al tris di reti messe a segno da Politano, Demme e Zielinski, sul terreno di gioco a La Spezia l’atmosfera è stata decisamente accesa e turbolenta.

Zielinski scende in campo col Napoli
Piotr Zieliński, Napoli (LaPresse)

La causa di ciò è stato il rapporto tra le due tifoserie. Pare, infatti, che i disguidi si siano verificati già all’esterno dell’impianto sportivo con una parte di sostenitori locali che avrebbero preso d’assalto i pullman dei tifosi del Napoli. Un gesto che vale una profonda provocazione oltre che un pericolo e durante la sfida il clima è degenerato.

Le due tifoserie si sono scontrate e anche le squadre sono rimaste coinvolte, a causa di una susseguita invasione di campo. Una frangia di tifosi di casa ha calcato il campo e l’arbitro ha sospeso la partita per circa dieci minuti. Sono intervenuti anche i giocatori a fare da scudo a uno scenario realmente inatteso.

Rissa tra tifosi del Napoli e Spezia al Picco
Rissa tifosi durante Spezia-Napoli (LaPresse)

Spezia-Napoli, le parole di Zielinski sulla rissa tra tifosi

Al termine di Spezia-Napoli, ai microfoni di ‘DAZN’ è intervenuto Piotr Zielinski, uno degli autori della tripletta azzurra, il quale ha parlato anche in merito all’accaduto: “Volevamo intervenire per calmarli. Da ciò che ho sentito è colpa dei tifosi dello Spezia, a iniziare sono stati loro. L’importante è che dopo si sia calmato il clima e abbiamo potuto continuare la partita. Era giusto frenare lo scontro”.

Zielinski, il cui futuro sarà tema di conversazione per il mercato azzurro, ha commentato infine anche l’andamento conclusivo della stagione: “Chiudiamo in bellezza, l’anno prossimo mi rifarò. Ho fatto bene durante gli inizio di stagione, poi sono calato un po’ di livello. Come squadra potevamo fare qualcosa in più. Contro squadre come Spezia ed Empoli potevamo arrivare ai 9 punti. Ci riproveremo l’anno prossimo. L’obiettivo Champions è stato raggiunto, siamo contenti per i tifosi che meritano il meglio”.