“Andare direttamente ai Mondiali…”: Italia, arriva l’ammissione di Mancini

Roberto Mancini parla a Coverciano nel corso della conferenza stampa in vista della sfida contro l’Argentina: arriva l’ammissione sui Mondiali

Roberto Mancini, a distanza di qualche tempo dalla sconfitta contro la Macedonia del Nord che ha di fatto eliminato l’Italia dalla qualificazione ai Mondiali, è tornato a parlare in conferenza stampa. Il CT ha, così, rilasciato un’ammissione ben precisa in merito a quanto accaduto.

Roberto Mancini sorride Mondiali
Roberto Mancini (LaPresse)

Il principale obiettivo della Nazionale Italiana è ora quello di guardare al futuro. Puntando sui giovani, che in questi giorni sono stati chiamati a Coverciano per lo stage. Ma anche ripartendo dalle certezze su cui il gruppo si è basato fino ad oggi.

L’amarezza e la delusione per quanto avvenuto con la seconda mancata qualificazione ai Mondiali restano. E bruciano ancora. Tanto che Mancini ha ammesso che in questo momento l’Italia sarebbe dovuta essere concentrata per poter disputare le gare di Qatar 2022. Ma l’eliminazione ha infranto ogni sogno.

Mancini in conferenza stampa Italia Mondiali
Roberto Mancini (LaPresse)

Mondiali, Mancini torna a parlare dell’eliminazione dell’Italia: le parole del CT in conferenza a Coverciano

L’Italia si prepara ad affrontare la Finalissima contro l’Argentina, gara che si giocherà la sera del 1° giugno a Wembley. Ma in prospettiva si pensa anche ai prossimi impegni di Nations League che il gruppo azzurro dovrà affrontare nei mesi che verranno. Al netto di tutto ciò, Mancini è tornato in conferenza a parlare della triste notte vissuta al Barbera e ha rivelato la grande delusione: “La delusione ce l’abbiamo ancora dentro ma bisogna ricominciare. I tifosi sono ancora attaccati alla Nazionale nonostante quello che è successo.

“Non dimentichiamo – ha proseguito il CT – che undici mesi fa abbiamo vinto un Europeo stra-meritandolo. Questa squadra ha regalato grandi emozioni. Dal punto di vista tecnico, saremmo dovuti andare direttamente ai Mondiali. Specialmente per il gruppo che abbiamo creato, ma ci sono stati episodi che ci hanno penalizzato troppo. Con la Macedonia abbiamo preso gol su un rinvio lungo al 92′, la squadra non meritava”.