Juve, non solo De Ligt: pronto il piano cessioni, triplo addio

Le cessioni della Juventus potrebbero sbloccare ufficialmente il mercato bianconero in vista delle prossime settimane. Giorni caldi per il passaggio di De Ligt al Bayern Monaco: i bianconeri accetteranno offerte da 85-90 milioni 

La Juventus si prepara a spingere il piede sull’acceleratore in chiave mercato. La cessione di De Ligt al Bayern Monaco sarà solo questione di tempo. Il club tedesco, salvo clamorosi colpi di scena, accontenterà le richieste bianconere. La Juve incasserà circa 85-90 milioni e ridisegnerà il mercato partendo dall’assalto al nuovo centrale difensivo.

De Ligt in azione con la maglia della Juventus
De Ligt (LaPresse)

Nelle ultime ore starebbe avanzando il nome di Pau Torres del Villareal. Il centrale difensivo spagnolo ha una valutazione di circa 40 milioni di euro. Piace anche Bremer, ma sul difensore del Torino resta in netto vantaggio l’Inter. Non solo De Ligt, la Juventus completerà il suo piano cessioni con gli addii di Rabiot e Pellegrini.

Il centrocampista francese piace particolarmente in Premier League e la Juve potrebbe dire sì a un’offerta da 15 milioni di euro per il suo cartellino. Resta da risolvere il nodo ingaggio. Rabiot guadagna circa 7 milioni di euro annui: sarà complicato riuscire a cederlo in maniera immediata.

Allegri in panchina
Allegri (LaPresse)

Cessioni Juventus, via anche Pellegrini: in bilico McKennie

La Juventus apparecchierà l’addio anche di Pellegrini. Il terzino sinistro lascerà Torino per una cifra tra gli 8 e i 10 milioni di euro. Su di lui resta vigile il West Ham. L’arrivo di Cambiaso potrebbe accelerare le operazioni, anche se l’ex terzino del Genoa potrebbe essere ceduto in prestito al Bologna.

Occhi puntati anche su McKennie. Allegri ha confermato il centrocampista americano al 100%, ma non è da escludere la possibile cessioni dinanzi a un’offerta pari o superiore ai 30 milioni di euro.