Mancini spiazzato, questa non ci voleva: Italia, è ufficiale

L’Italia continua a perdere i pezzi in vista della sfida contro l’Inghilterra: un giocatore ha lasciato il ritiro azzurro.

La data segnata sul calendario è il 23 settembre. In quel giorno, infatti, l’Italia tornerà in campo per affrontare l’Inghilterra nell’ambito della Nations League. Un impegno complicato per il Ct Roberto Mancini il quale, nell’occasione, dovrà fare a meno di diversi elementi infortunati. L’elenco, ad esempio, contiene i nomi del lungodegente Federico Chiesa e di Marco Verratti. Ma non finisce qua, perché nella giornata odierna un calciatore ha lasciato il centro sportivo di Coverciano.

Nazionale, Mancini preoccupato
Roberto Mancini (LaPresse)

Si tratta di Matteo Politano, il quale non è riuscito a smaltire il trauma distorsivo rimediato domenica durante la partita vinta ai danni del Milan. L’ala destra (sostituita al 66esimo) nonostante l’infortunio aveva deciso comunque di rispondere alla convocazione, con la speranza di poter recuperare in tempi brevi. L’entità del problema, però, si è rivelata più seria del previsto.

Da qui la decisione, presa di comune accordo tra lo staff tecnico dell’Italia e quello del Napoli, di escluderlo dal raduno. A confermarlo è stato lo stesso club partenopeo, attraverso un comunicato pubblicato sul proprio sito online. Politano in mattinata farà rientro in città, dove inizierà il percorso riabilitativo approfittando della sosta del campionato.

Politano in campo
Matteo Politano (LaPresse)

Italia, Politano torna a Napoli: non ci sarà contro l’inghilterra

Ieri Mancini si era mostrato ottimista in merito alle condizioni dell’ex Sassuolo (“sta abbastanza bene”) ma alla fine ha prevalso la scelta di non rischiarlo. Al suo posto il commissario tecnico ha deciso di convocare Manolo Gabbiadini, autore di un buon avvio di stagione con la maglia della Sampdoria.

Una delusione per Politano, divenuto una colonna portante della squadra di Luciano Spalletti in questa prima parte della stagione dopo essere stato, in estate, ad un passo dalla cessione. Per lui, in particolare, 3 gol e un assist in 9 presenze complessive tra campionato e Champions League nonché il titolo di rigorista designato della squadra. Ora resta da vedere quanto tempo dovrà restare ai box.