L’Udinese sogna in grande: che vittoria a Verona, la vetta dista un punto

La sintesi di Verona-Udinese di Serie A e la classifica aggiornata quando si è ormai conclusa l’ottava giornata di campionato.

Verona-Udinese è stata la gara che ha chiuso la giornata di Serie A in un monday match che ha cominciato ad assumere toni interessanti soprattutto in occasione della prima frazione di gioco.

Azione di Verona-Udinese
Rodrigo Becao e Roberto Piccoli, Verona-Udinese (LaPresse)

L’Udinese si è presentata in campo col 3-5-2, composto da Silvestri; Becao, Bijol, Perez; Pereyra, Lovric, Walace, Makengo, Udogie; Success, Deulofeu. A disposizione: Padelli, Piana, Ebosele, Arslan, Jajalo, Beto, Nuytinck, Ehizibue, Ebosse, Samardzic, Nestorovski. All.: Sottil.

Il Verona a sua volta ha risposto col 3-4-1-2 di Montipò; Hien, Gunter, Ceccherini; Lazovic, Tameze, Veloso, Doig; Verdi; Piccoli, Henry. A disposizione: Chiesa, Berardi, Perilli, Hrustic, Lasagna, Hongla, Djuric, Terracciano, Depaoli, Kallon, Cabal, Cortinovis, Sulemana. All.: Cioffi.

Un'azione di Verona-Udinese
Thomas Henry e Perez Nehuen, Verona-Udinese (LaPresse)

Verona-Udinese 1-2, la sintesi del match di Serie A

Durante il primo tempo l’Udinese parte subito in avanti con Makengo che tenta il tiro su un rilancio non riuscito a Montipò, senza però ottenere il vantaggio. Qualche minuto dopo Lovric trova Perez in area di rigore e il difensore cerca la girata volante, respinta dal portiere avversario. Al 23′ però è il Verona ad andare in vantaggio con Doig. Grandissima rete dell’esterno scozzese di collo esterno sinistro. Per Silvestri il pallone non può essere fermato. I friulani non si fermano e hanno almeno altre 3-4 occasioni chiave, di cui due con Walace. Nel finale c’è un calcio d’angolo: cross di Bijol respinto da Montipò, che lascia spazio a Walce per calciare ma il sinistro finisce a lato. Squadre negli spogliatoi.

Nel secondo tempo ci sono varie sostituzioni e al 63′ ancora Walace serve per Lovric, che apre di destro ma sfiora soltanto l’arco avversario. Il gol del pareggio arriva al 70′ grazie al centro di BetoSamardzic serve in area Deulofeu che serve il brasiliano, il quale con un destro rasoterra la piazza sul primo palo. I ritmi calano a furia di diversi cambi, ma l’Udinese riesce a ottenere la vittoria in pieno recupero. Al 93′ ecco la rete di Bijol. Punizione battuta da Samardzic verso il secondo palo e colpo di testa del difensore centrale per una rimonta tanto cercata. Finisce 1-2.

La classifica

Napoli 20, Atalanta 20, Udinese 19, Lazio 17, Milan 17, Roma 16, Juventus 13, Sassuolo 12, Inter 12, Torino 10, Fiorentina 9, Spezia 8, Lecce 7, Salernitana 7, Empoli 7, Monza 7, Bologna 6, Verona 5, Cremonese 2, Sampdoria 2.