Da Pogba al nervosismo di Allegri: cronaca della lunga giornata della Juve

La Juve si appresta a giocare il derby della Mole contro il Torino di Ivan Juric, ma la squadra di Max Allegri ha dovuto affrontare quest’oggi tante ‘problematiche’.

Dopo il pareggio di domenica scorsa al Gewiss Stadium contro l’Atalanta di Gian Piero Gasperini, la Juve è attesa dal derby della Mole di domani contro il Torino. Domani sera, esattamente alle ore 18.00, i bianconeri scenderanno in campo all’Allianz Stadium per cercare di battere la squadra guidata da Ivan Juric. 

Allegri preoccupato
Quella di oggi è stata una lunga giornata per la Juve guidata da Max Allegri (Ansa Foto) serieanews.com

La giornata di oggi, tuttavia, è stata contraddistinta da tanti avvenimenti, movimentando non poco la vigilia della Juventus di Massimiliano Allegri. Il tutto è iniziato con il risultato delle controanalisi sul caso Pogba. Queste ultime, infatti, hanno confermato la positività al doping del calciatore francese riscontrata dopo la prima giornata di campionato contro l’Udinese dello scorso 20 agosto. 

Una volta registrato a l’ufficialità dell’esito delle controanalisi, Massimiliano Allegri ha comunicato in conferenza stampa due brutte notizie per i tifosi della Juventus, ovvero le assenze dei suoi due titolari in attacco, ovvero Federico Chiesa e Dusan Vlahovic. Ma nella stessa conferenza stampa bisogna registrare anche una discussione tra lo stesso tecnico toscano ed un giornalista presente in sala stampa.

Juve, dalla rabbia di Allegri durante la conferenza stampa per presentare la gara di domani con il Torino all’aumento di capitale

Massimiliano Allegri, come riportato dal ‘Corriere dello Sport’, infatti, ha risposto in maniera molto nervosa quando gli hanno fatto una domanda su una possibile catena di infortuni muscolari nella sua squadra: “Aspetta, aspetta, aspetta. Catena? Ma quale catena? Ci vuole calma. Solo Alex Sandro ha avuto dei problemi muscolari. Chiesa l’ho già spiegata, forse bisogna tornare a scuola per imparare l’italiano”.

Elkann pensieroso
Aumento di capitale per la Juventus (LaPresse) serieanews.com

Il tecnico toscano ha poi continuato: “Forse non mi capite: o io parlo male l’italiano o lei non capisce, sennò mi fate arrabbiare. Chiesa non ha nulla, ma non faccio giocare un calciatore che è preoccupato. Stesso discorso per Kean, che ha solo un colpo vecchio alla tibia. Non c’è nessuna catena, le catene sono quelle della bicicletta. Io sono calmo e  tranquillo però…”

A fine giornata, poi , è arrivato l’annuncio da parte della Juve sull’approvazione del bilancio del 30 giugno 2023. In quest’ultimo sono state registrate perdite per ben 123,7 milioni di euro. Allo stesso tempo, il club bianconero ha annunciato anche un aumento di capitale per 200 milioni di euro (di cui 128 versati da Exor).