Genoa, Preziosi: “Ora basta! Gli ultras hanno toccato il fondo”

genoa, preziosi

E’ un fiume in piena il presidente del Genoa Enrico Preziosi. Il numero uno dei rossoblù ha rilasciato una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport.

Quest’ultimo si è detto indignato per lo striscione entrato nella gradinata di Marassi occupata dal tifo più caldo. Le parole sullo striscione recitavano: “Preziosi, prima o poi, anche tu morirai”. Ecco il commento del presidente: “Chiedo con garbo e fermezza un’indagine sull’accaduto e mi è stato assicurato dalla Digos che è già in atto. Voglio sapere come sia possibile che nello stadio sia entrato uno striscione di 25 metri, come se la gradinata fosse terra di nessuno”.

“Se lo hanno fatto all’interno significa che ci sono spazi abusivi sfruttati per queste nefandezze”

Il presidente ha poi continuato affermando che continuerà la sua battaglia verso la parte marcia del tifo rossoblù: “Io voglio salvaguardare la parte sana della tifoseria, che è la stragrande maggioranza. Basta con questa deriva delinquenziale. Mi farò sentire anche in Lega, non si era mai visto uno striscione così in tutto il mondo. Non scenderò mai a compromessi con questa gente, sanno bene che non ho paura e non potranno piegarmi. Il loro è un invito a resistere e a dimostrare che quella non è la strada giusta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *