Astori, la Fiorentina alla messa per l’anniversario della sua morte

fiorentina e cagliari

ASTORI – Ad un anno dalla tragedia che ha sconvolto il mondo del calcio e dello sport, dopo l’omaggio che c’è stato su tutti i campi di Serie A al 13esimo minuto (numero di maglia dell’ex difensore), anche la Fiorentina ha voluto rendere omaggio al suo capitano. A San Pellegrino Terme, dove è sepolto, è il giorno della messa in suo ricordo. Oltre 300 persone in chiesa a stringere in un abbraccio i genitori di Davide, Anna e Renato e i fratelli Marco e Bruno. Assente la compagna Francesca, rimasta a casa con la piccola Vittoria. Momenti di grande commozione nella giornata del ricordo dell’ex capitano

leggi anche —> Astori, le parole della mamma

Astori, un anno dalla sua scomparsa

Presente tutta laFiorentina con giocatori e dirigenti, una delegazione del Cagliari con il presidente Giulini, il dirigente Daniele Conti e Cossu, gli ex viola Badelj e Saponara, Antonelli dell’Empoli. Volti tristi e tanta commozione.

Molto toccanti anche le parole del parroco che ha descritto Astori come un vero e proprio capitano: “I frutti da lui lasciati in vita possiamo riconoscerli tutti e gli hanno permesso di raggiungere una responsabilità particolare, non da tutti. Chi può essere capitano se non uno capace di far germogliare i frutti del proprio albero?”, ha detto Don Gianluca nell’omelia. Terminata la messa, la Fiorentina ha deposto i fiori sulla tomba di Astori: a farlo capitan Pezzella, che ne ha ereditato la fascia.

leggi anche —> Astori bersagliato sui social dopo gli episodi di Fiorentina-Inter, non c’è limite alla vergogna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *