Serie A, Spadafora: “Ripresa il 3 maggio? Irrealistico. Niente allenamenti ad aprile”

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

RIPRESA SERIE A- Quando ripartirà la Serie A? Continua a tener banco il punto interrogativo sulla nostra massima serie e soprattutto per quel che riguarda le prossime decisioni del governo in vista delle prossime settimane.

A tal riguardo è intervenuto Spadafora, ministro dello sport, il quale ha così ammesso ai microfoni di “Repubblica”: “Riprendere le partite il 3 maggio è irrealistico. Pensavo ai nostri ragazzi abituati a stringersi, abbracciarsi, passarsi la bottiglietta: tutto questo mancherà per molto tempo. Allenamenti? Proporrò di prorogare per tutto aprile il blocco delle competizioni sportive di ogni ordine e grado. Ed estenderò la misura anche agli allenamenti, sui quali non eravamo intervenuti perché c’era ancora la possibilità che si tenessero le Olimpiadi”.

Leggi anche: Inter, Lautaro Martinez dice sì al Barcellona. Juventus, taglio stipendi: ok di Chiellini e senatori

Ripresa Serie A, Spadafore: “Lo sport non è solo il calcio”

Il ministro Spadafora ha poi concluso: “Lo sport non è solo il calcio e il calcio non è solo la Serie A. Destinerò un piano straordinario di 400 milioni di euro allo sport di base., alle associazioni dilettantistiche sui territori, a un tessuto che sono certo sarà uno dei motori della rinascita.

Dal calcio di Serie A invece mi aspetto che le richieste siano accompagnate da una seria volontà di cambiamento: le grandi società vivono in una bolla, al di sopra delle loro possibilità, a partire dagli stipendi milionari dei calciatori: devono capire che niente dopo questa crisi potrà più essere come prima”.

Ora non ci resta che aspettare e valutare le prossime decisioni riguardante il calcio, ma anche tutto il mondo dello Sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *