Roma, Totti attacca Nedved: “Era insopportabile, un piagnucolone”

Francesco Totti

TOTTI ATTACCA NEDVED- Francesco Totti attacca Nedved sulle pagine del suo nuovo libro riguardante la sua biografia. Un libro scritto in collaborazione con il giornalista Paolo Condò nel quale Totti racconta diversi aneddoti della sua brillante carriera.

“Nedved era insopportabile”

Focus su Pavel Nedved, sul quale Totti non ha dubbi: “Nedved in campo non l’ho mai sopportato: un piagnone allucinante, lo sfioravi e volava a dieci metri, ti faceva venire voglia di picchiarlo con le mani e ho detto tutto. Però era forte, mamma mia se era forte…”.

Poi il dettaglio…

Totti ha aggiunto:“Devo invece dargli atto di essere stato molto carino con me la prima volta che ci siamo incontrati fuori ai sorteggi dei gironi di Champions di Montecarlo. È venuto lui da me e mi ha chiesto come mi sentissi subito dopo aver chiuso con il ciclo giocato.”