Italia, Mancini convoca Tonelli e Piccini per sostituire Romagnoli e D’Ambrosio

Quagliarella Nazionale
Mancini
Twitter @Vivo_Azzurro

Alessio Romagnoli, Patrick Cutrone e Danilo D’Ambrosio lasciano il ritiro della Nazionale italiana di Roberto Mancini per problemi fisici e non saranno a disposizione per i due match con Ucraina e Polonia. Il Commissario Tecnico in loro sostituzione ha scelto di convocare il sampdoriano Lorenzo Tonelli e, a sorpresa, il terzino del Valencia Cristiano Piccini. Per il primo si tratta di un ritorno, Tonelli era stato convocato da Conte nello stage di preparazione agli Europei del 2016, per il secondo si tratta di un esordio assoluto.

CHI E’ PICCINI IL NUOVO TERZINO DI MANCINI

Cristiano Piccini è nato a Firenze il 26 settembre 1992. Il suo ruolo naturale è quello di terzino destro in una difesa a 4 o quello di esterno destro in un centrocampo a 5. Come riporta la sua scheda wikipedia è “abile sia nella fase difensiva che in quella offensiva, bravo nel dribbling e ad andare sul fondo per effettuare dei cross”.

LA CARRIERA DI PICCINI

Piccini inizia a giocare a calcio a 6 anni nell’U.S. Sporting Arno di Badia a Settimo. Nel 2002 arriva alla Fiorentina, squadra di cui è tifosissimo e dove, dopo tutta la trafila nelle giovanili, debutta in Serie A il 5 dicembre 2010 in Fiorentina-Cagliari 1-0. Dopo aver giocato nella Carrarese, nello Spezia e nel Livorno nel 2014, passa al Betis, squadra che lo tiene tre le sue fila tre stagioni durante le quali disputa 51 partite tra Segunda e Primera División. Nel luglio 2017 è acquistato dallo Sporting Lisbona società con la quale conquista la Coppa di Lega portoghese. Dopo una sola stagione in terra lusitana in estate passa al Valencia, per 10 milioni di euro, firmando un contratto quadriennale.