Cori razzisti Inter-Napoli, la condanna dei social da Ronaldo a Boateng

Ronaldo tifosa

Cori razzisti Inter NapoliCORI RAZZISTI INTER NAPOLI – “Sono orgoglioso del colore della mia pelle. Di essere francese, senegalese, napoletano: uomo”. Erano passate poche ore dal termine di Inter-Napoli con gli ululati razzisti che Kalidou Koulibaly ha dovuto sopportare per 90′ quando, lo stesso difensore del Napoli ha twittato questa risposta a tutto il mondo razzista. Ma sui social sono tante le prese di posizione all’insegna del “Siamo tutti Koulibaly”.

-> Leggi anche Inter-Napoli, pugno duro del questore: ecco i provvedimenti presi

Cori razzisti Inter Napoli, la reazione di CR7

Il primo a manifestare la sua vicinanza è stato Cristiano Ronaldo: “Nel mondo e nel calcio ci vorrebbero sempre educazione e rispetto. No al razzismo e a qualunque offesa e discriminazione” ha scritto su Instagram. “Io sono, tu sei, siamo tutti Koulibaly” aggiunge sullo stesso social su Instagram il centrocampista del Sassuolo Kevin Prince Boateng, utilizzando l’hashtag #NoAlRazzismo.  Boateng era stato bersaglio nel gennaio 2013, quando militava nel Milan, di ululati da parte di alcuni tifosi della Pro Patria durante un’amichevole a Busto Arsizio (Varese), una gara che era stata poi sospesa dall’arbitro. Boateng era stato poi invitato all’Onu per parlare di razzismo e paragonando quella piaga ”alla malaria”.  “La Roma si schiera al fianco del calciatore del Napoli Kalidou Koulibaly vittima di insulti razzisti nella sfida di mercoledì sera. Non c’è posto per il razzismo, né dentro né fuori dal mondo del calcio”. Così il club giallorosso in un post pubblicato sull`account Twitter ufficiale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Nel mondo e nel calcio Ci vorreberro sempre educazione e rispetto. No al razzismo e a qualunque offesa e discrimination!!!

Un post condiviso da Cristiano Ronaldo (@cristiano) in data:

Le parole degli interisti Lerner e Mentana

Tante anche le reazioni dal mondo del giornalismo. Gad Lerner aggiunge: “Da interista, tutta la mia solidarietà a #Koulibaly. Fuori il #razzismo dagli stadi, a costo di sospendere le partite”. Enrico Mentana aggiunge: “Stasera ho visto una bellissima partita, che tutte e due le squadre potevano vincere. Sono contento che abbia vinto la mia Inter, sono schifato contro i cori e i versi vergognosi contro un grande campione, Koulibaly, a cui da distante stringo la mano e chiedo scusa da interista”.

-> Leggi anche Inter-Napoli, morto il tifoso interista investito da un van durante gli scontri