Roma-Milan, Gattuso: “Dopo il mercato siamo più forti”

Milan Napoli conferenza Gattuso
Foto: Morosasha.it
Juventus Milan Gattuso

ROMA MILAN, Gattuso in conferenza stampa – Il suo Milan, parola del tecnico, è più forte di quello di un mese fa. La sessione di mercato ha consegnato a mister Gattuso una squadra a sua detta migliore di quella precedente, che ha fatto vedere buone cose nell’ultima di campionato contro il Napoli e cose eccezionali in Coppa Italia, sempre contro gli azzurri. Fin qui la copertina se l’è presa Piatek con la sua doppietta di martedì scorso, tutta la squadra però è sembrata girare al meglio, con Paquetà che nonostante il rapido inserimento già pare a suo agio negli schemi di Gattuso.

Bakayoko, tra i “vecchi”, è quello che è più migliorato nel corso delle ultime uscite, sfoderando forse la sua miglior prestazione nell’ultima gara di Coppa Italia. Gattuso quindi ha molti motivi per sorridere e si appresta a scendere a Roma per difendere il quarto posto. Avversari saranno i giallorossi reduci dai 10 gol incassati in due partite, un avversario al quale sferrare la coltellata decisiva per non farlo rinascere.

Leggi anche: Di Francesco, la conferenza pre partita

Roma Milan, le parole di Gattuso

In conferenza stampa a Milanello ha parlato il tecnico del Milan, presentando così la gara di domani sera: “Campionato e Coppa Italia sono diversi, però ora bisogna cavalcare l’onda dell’entusiasmo – dice -. La Roma ha grandi giocatori e all’Olimpico ha segnato 43 gol, ha tirato 135 volte in Serie A e segnato spesso su calcio da fermo… non attraversa un buon momento, ma nelle difficoltà tira sempre fuori buone prestazioni.

Riferimenti tattici, con rivelazione di chi scenderà in campo in attacco? Gattuso spiega così la possibile convivenza tra Piatek e Cutrone: “Piatek bisogna lasciarlo libero di esprimere il suo istinto, non servono troppe informazioni. Lui insieme a Cutrone? Si può ma ci sono equilibri tattici, dobbiamo capire se possiamo giocare con un centrocampo a quattro… anche a me dispiace lasciare Patrick fuori, ma devo scegliere nell’interesse della squadra“.