Rapid Vienna-Inter, formazioni ufficiali: Spalletti con il 4-2-3-1

Parma Inter conferenza Spalletti

RAPID VIENNA INTER FORMAZIONI UFFICIALI – Dopo l’emozionante due giorni di Champions League, anche l’Europa League riapre i battenti a quasi 2 mesi di distanza dalla conclusione della fase a gironi. La prima italiana a scendere in campo, contemporaneamente alla Lazio, è l’Inter che a Vienna è chiamata ad un risultato positivo in una situazione ambientale ai limiti del surreale. Ieri la decisione della società di ritirare la fascia di capitano dal braccio di Icardi per consegnarla a Samir Handanovic, poi la decisione dell’attaccante argentino di (parole di Spalletti) non rispondere alla convocazione per la trasferta di Vienna. Uno spogliatoio non sereno, una trasferta sulla carta non proibitiva ma che può rivelarsi ostica se approcciata in un certo modo. Il caso Icardi non aiuta l’ambiente ma gli uomini di Spalletti oggi devono fare risultato anche senza il loro attaccante principale.

Leggi anche: Icardi, via la fascia. Ora è un caso

Rapid Vienna-Inter, i precedenti

L’unica partita tra Rapid Vienna e Inter in competizioni europee risale al primo turno di Coppa Uefa ’90-91, quando i nerazzurri persero 2-1 l’andata e si imposero al ritorno per 4-3. L’Inter ha sconfitto squadre austriache in sei delle ultime sette partite in competizioni europee, mentre il Rapid Vienna non e’ riuscita ad affermarsi contro nessuna squadra italiana nelle ultime nove partite europee: il loro ultimo successo e’, appunto, la vittoria contro l’Inter nel 1990. Nella partita d’andata Lothar Matthaus segnò una rete per l’Inter, che però dovette subirne due messe a segno da Heimo Pfeifenberger e Christian Keglevits. Al ritorno l’Inter riuscì a vincere grazie a tre gol, due di Nicola Berti e uno, quello decisivo, di Jurgen Klinsmann. In quell’occasione Franz Weber segnò l’unica rete per il Rapid Vienna. 

Rapid Vienna Inter formazioni ufficiali

Rapid Vienna (4-2-3-1): Strebinger; Potzmann, Dibon, Hofmann, Bolingoli; Grahovac, Schwab; Ivan, Knasmullner, Murg; Berisha.
Inter (4-2-3-1): Handanovic; Cedric, De Vrij, Miranda, Asamoah; Borja Valero, Vecino; Politano, Nainggolan, Perisic; Lautaro Martinez.