Milan-Inter, Spalletti in conferenza stampa: “Voglio reazione. Radja out”

Eintracht Inter conferenza Spalletti
(Photo credit should read MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)

PSV Eindhoven-InterMILAN INTER, SPALLETTI e il rischio esonero – Potrebbe essere l’ultima conferenza stampa di Luciano Spalletti da allenatore dell’Inter. Il tecnico toscano è dato da molti sulla graticola dopo la cocente eliminazione in Europa League, che fa seguito ad un periodo di forma non entusiasmante, e potrebbe pagare a caro prezzo un’eventuale sconfitta (con brutta prestazione) nel derby di domani.
L’Inter è chiamata al riscatto nella sfida contro il Milan, ci arriva da sfavorita perché i rossoneri viaggiano forti dell’entusiasmo e dei risultati ottenuti dall’inizio del 2019 ad ora.

Una difesa blindata come poche volte si era vista negli ultimi anni, un Piatek implacabile e dei risultati che hanno portato il Diavolo a scavalcare l’Inter due settimane fa in classifica. Handanovic e compagni sono attesi ad una prova di orgoglio e, soprattutto, ad un risultato positivo che placherebbe gli animi nell’ambiente interista.

Leggi anche: Milan Inter, San Siro tutto esaurito

Milan Inter, Spalletti in conferenza

Come detto già da un paio di giorni circolano voci su un possibile cambio della guida tecnica nerazzurra. Nonostante le parole di Marotta, che hanno tranquillizzato Spalletti confermandone la posizione, un possibile ko nel derby potrebbe lasciare strascichi pesanti. Il malcontento dei tifosi è evidente ma, più che per l’allenatore, per alcuni giocatori che in campo non danno il meglio: Perisic su tutti. Come sempre accade in questi casi però, in caso di mancati risultati, è sempre l’allenatore a pagare.

“Mi aspetto un Milan come si vede nella realtà una squadra forte ben allenato e pratico” dice Spalletti in conferenza presentando il derby. “Sa come essere aggressivo e quando deve abbassarsi”. Il ko di giovedì lascia strascichi pesanti in casa nerazzurra ma il tecnico toscano vuole la reazione dei suoi: “Cosa vorrei vedere di diverso rispetto a giovedi? C’è rammarico, potevamo fare qualcosa di più soprattutto all’inizio, se prendiamo quella partita come esempio ci sono molte cose che dobbiamo fare meglio ma dobbiamo fare una diagnosi corretta di quella partita”.

C’era attesa per conoscere le condizioni di Nainggolan e, senza mezzi termini, Spalletti esclude il Ninja dalla partita: “Radja non sarà in panchina“.