Serie A, si riparte: dal 4 maggio sport individuali, dal 18 maggio quelli di squadra?

MILAN, ITALY - MARCH 08: General view of the empty stadium according to the rules to limit the spread of Covid-19 during the Serie A match between AC Milan and Genoa CFC at Stadio Giuseppe Meazza on March 8, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)
(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

ALLENAMENTI SERIE A- Dopo la conferenza stampa del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sono state ufficializzate le date della ripresa degli allenamenti. Dal 4 maggio riprenderanno gli sport individuali, mentre dal 18 maggio ci sarà il via agli allenamenti di gruppo, ma ovviamente rispettando le distanze di sicurezza e le regole già imposte nel corso dell’ultimo decreto.

Detto questo bisognerà capire come si organizzeranno le squadre di Serie A per rispettare le indicazione del governo, in attesa della decisione sulla possibile ripresa del campionato. Stando alle ultime indiscrezioni, la Serie A potrebbe ripartire tra il 10-12 giugno, anche se si attenderanno le prossime settimane per valutare meglio il da farsi.

Leggi anche: Everton, clamoroso: Kean, festa privata, quarantena violata! Il club: “Siamo inorriditi”

Allenamenti Serie A, tanti punti interrogativi e perplessità

Quali sono i punti interrogativi e le perplessità delle ultime ore? Il calcio è uno sport di contatto, come sarà possibile allenarsi a distanza? Come si potranno rispettare le distanze di sicurezza anche all’interno dello spogliatoio?

Situazione leggermente complicate da gestire, ma le squadre dovranno attrezzarsi al meglio in vista del prossimo 18 maggio.