Napoli, De Laurentiis: “Basta Barcellona, si giochi altrove…ma la Uefa conferma”

Napoli De Laurentiis
REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - AUGUST 23: SSC Napoli president Aurelio De Laurentiis looks on before the Serie A match between US Sassuolo Calcio and SSC Napoli at Mapei Stadium - Città del Tricolore on August 23, 2015 in Reggio nell'Emilia, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)
Napoli De Laurentiis
(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Aurelio De Laurentiis non usa giri di parole per fare il punto sull’imminente sfida tra Barcellona-Napoli con la nuova minaccia Covid-19 dietro l’angolo. La sfida di ritorno degli ottavi di finale andrà in scena al Camp Nou, ovviamente a porte chiuse.

Il presidente del Napoli ha ammesso: “Abbiamo questi geni del comitato scientifico, non so dove li abbiano rintracciati. Basterebbe che le 20 società facessero causa per un miliardo a questi signori e accadrebbe lo scandalo. Sono capoccioni perché sono grandi cervelli o perché sono solo cervellotici che non sanno prendersi le responsabilità? O il paese riprende o fallisce. Ora non siamo solo sotto schiaffo ma sotto terra, se ci vogliono mettere anche una lapide sopra…”.

Leggi anche:Cagliari-Juventus, l’ira di Sarri: “Contro la Roma potrebbe giocare l’Under23”

De Laurentiis: “Impossibile iniziare il campionato il 12 settembre”

Il primo tifoso azzurro ha commentato anche l’inizio della prossima stagione di Serie A: “E’ vero, ma innanzitutto dobbiamo sapere se si riaprono o no gli stadi, se si continua a fare finta di nulla Gravina a me ha sempre detto che è una follia partire il 12 settembre perché ci sono le partenze a fine agosto per le nazionali, le società più importanti, senza le quali il campionato di Serie A non verrebbe preso in considerazione, impegnate non si sa fino a quando in Europa League e Champions League”.

De Laurentiis ha poi concluso: “Dobbiamo dare almeno 10 giorni di riposo ai calciatori. Quando poi facciamo il ritiro? Il problema è che gli impiegati devono fare gli impiegati e gli imprenditori devono fare gli imprenditori. La politica deve seguire gli imprenditori, perché la politica se non pensa all’economia farà sempre acqua”.

La conferma della UEFA: si gioca al Camp Nou

Barcellona-Napoli, match valido per gli ottavi di finale di ritorno di Champions League, si giocherà regolarmente al Camp Nou come precedentemente stabilito. Questa la conferma ufficiale da parte della UEFA.