Milan, contatti col Real per confermare Brahim Diaz: i retroscena ANews

milan brahim real
Brahim Diaz (Getty Images)

Il Milan vuole strappare al Real Madrid la conferma di Brahim Diaz, autore di un ottimo avvio di stagione: le ultime sul talento spagnolo

Dieci presenze, appena 547 minuti giocati, tre gol e un assist: i numeri di Brahim Diaz hanno già convinto il Milan delle sue enormi qualità. Il malagueño promette benissimo, e nonostante i 21 anni e l’impatto con una nuova realtà, non ha affatto faticato ad adattarsi, confermando che ciò che arriva dal Real Madrid, difficilmente delude.

Il problema, per i rossoneri, è che anche a Concha Espina ne sono estremamente consapevoli. E per questo, durante le trattative della scorsa estate, le insistenze di Paolo Maldini non hanno sortito effetto: Florentino Perez non ha voluto sentire ragioni e il diritto di riscatto è rimasto fuori dagli accordi.

LEGGI ANCHE >>> Milan, NEWS e ultimissime 18 novembre: positivo anche Murelli (vice Pioli). Bonera in panchina contro il Napoli?

brahim diaz milan real
Milan, Brahim Diaz in azione contro il Verona (Getty Images)

Calciomercato Milan, Brahim fino al 2022: le ultime SNW

Brahim ha scelto Milano in prestito secco coraggiosamente, visto che aveva la possibilità di indossare maglie meno “pesanti” e più vicine a casa sua, in Spagna. Un coraggio che i merengues hanno apprezzato e che rappresenta ulteriore prova sul suo brillante futuro. Ma il Milan, che sta imparando a conoscerlo ed apprezzarlo, tenterà nei prossimi mesi un nuovo assalto per strappare un nuovo accordo con il Madrid.

Durante la trattativa, le parti si erano promesse di risentirsi a stagione in corso: secondo quanto raccolto da SerieAnews.com, i meneghini proporranno di prolungare il prestito per un’ulteriore stagione, inserendo stavolta un diritto di riscatto, ma aprendo a una clausola di recompra che lascerebbe ai madrileni la possibilità di rimettere le mani su un calciatore nel quale credono molto. Per ora, in Spagna nicchiano: Zidane adora Brahim e lo rivorrebbe a disposizione già a giugno. Ma l’apertura al dialogo e a trattare, c’è. Toccherà a Maldini riuscire a ripetere il capolavoro conseguito con Theo Hernandez.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pagelle e Highlights 7^ giornata| Milan-Verona 2-2