Inzaghi di parola: il Benevento lascia la Fiorentina senza punti e caviale

Inzaghi Benevento Fiorentina
Filippo Inzaghi vittorioso con il suo Benevento contro la Fiorentina (GettyImages)

Filippo Inzaghi ha firmato con il suo Benevento lo scherzetto alla Fiorentina nella giornata del ritorno di Cesare Prandelli. Al “Franchi” i campani hanno fatto vedere le Streghe ai viola, che non hanno giocato bene e peraltro hanno perso i pezzi.

Nel lunch match, il neo allenatore dei viola è rimasto senza il suo “caviale” prima dello scadere del primo tempo. Alla defezione di Bonaventura durante il riscaldamento, si è aggiunto successivamente anche Ribery.

In campo è rimasto soltanto Castrovilli che però non ha combinato molto contro Glik e compagni. Il primo tempo non ha regalato grosse palpitazioni. Più vivace la ripresa quando Inzaghi e il suo Benevento sono riusciti a far saltare il banco della Fiorentina con un chirurgico tiro di Improta.

Il gol dei campani è favorito da un errore tecnico di Biraghi, che ha controllato male un pallone nella propria trequarti consentendo agli ospiti di combinare velocemente per battere Dragowski.

Poi sono stati soltanto cambi e qualche occasione. Quattro per il Benevento: una per Moncini sul quale Pezzella è risultato provvidenziale in chiusura, una sprecata da Insigne, la parata del portiere viola sul calcio di punizione di Lapadula e, infine, il match ball cestinato da Lapadula. La Fiorentina ha sfiorato invece il pari con un colpo di tacco di Vlahovic.

Prandelli stecca l’esordio, la Fiorentina resta schiacciata in basso. Il tecnico avrà bisogno di tempo per correggere il tiro ma soprattutto spera di ricevere notizie confortanti dall’infermeria.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, Fiorentina-Benevento 0-1: la cronaca del match

Inzaghi Benevento Fiorentina
Ribery costretto al cambio nel primo tempo (Getty Images)

Il Benevento approfitta degli episodi per battere la Fiorentina

Gli indizi che il pomeriggio non sarebbe andato nel verso migliora Cesare Prandelli li ha cominciati a raccogliere già durante il riscaldamento quando Jack Bonaventura è stato costretto ad alzare bandiera bianca a causa di un risentimento muscolare. Il secondo è poi arrivato in chiusura del primo tempo.

La Fiorentina a ridosso del riposo ha perso anche Franck Ribery. L’attaccante francese, fin lì non fluido come in altre circostanze, si è fermato dopo un’azione in cui ha provato a creare scompiglio nell’area del Benevento ma senza esito a causa dell’intervento in chiusura di Schiattarella.

L’ex Bayern ha immediatamente richiamato la panchina e quindi Prandelli si è visto costretto a procedere alla sostituzione, inserendo al suo posto Saponara. Rimasto senza caviale però ha fatto fatica ad apparecchiare la tavola per la prima vittoria della Fiorentina sotto la sua gestione.

Ne ha approfittato Inzaghi, che si è così garantito un’altra settimana fuori dalla zona calda. Proprio come l’allenatore del Benevento aveva puntualizzato alla vigilia quando ha difeso la sua squadra dalle critiche ricevute.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:
Franco Vazquez in Italia: ci pensano Lazio, Fiorentina e Torino

Fiorentina-Benevento, le formazioni ufficiali: Prandelli torna con il 4-2-3-1