Inter-Real | Mariano Diaz, il bomber infelice: paga la scelta sbagliata

Mariano Diaz Zidane Real Madrid
Mariano Diaz alza il pugno dopo il gol al Villarreal (Getty Images)

Mariano Diaz infelice al Real Madrid con Zidane. Con la sua media gol spaventosa sarebbe potuta andare diversamente, la scelta non ha pagato

Mariano Diaz, unico attaccante blanco a disposizione per la sfida con l’Inter non è felice al Real Madrid con Zidane e non potrebbe essere altrimenti dal momento che il tecnico francese non lo vede per nulla. Eppure i numeri del ventisettenne attaccante non sono da buttare via. Anzi, quando è stato ripescato ha dimostrato di poter dire la sua. E’ successo in diverse occasioni.

Negli occhi di tutti c’è sicuramente il gol con cui ha sentenziato il Barcellona nella sfida decisiva della passata Liga. La partita in cui le due squadre si giocavano il titolo è l’emblema della sua seconda vita con il Real Madrid. In quella circostanza è subentrato a Benzema al 91′. Neppure un minuto dopo ha segnato il gol del definitivo 2-0.

Sabato pomeriggio contro il Villarreal si è ripetuto. A causa dell’emergenza – fuori Benzema e Jovic – Zidane gli ha concesso una chance e lui ha impiegato appena 2 minuti a silurare Areola. Altro giro, altro timbro malgrado non fosse titolare da 1 anno, 6 mesi e 16 giorni.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, ecco perché De Paul è pronto per Juventus, Milan e Inter

Mariano Diaz Zidane Real Madrid
Zinedine Zidane, allenatore del Real Madrid (Getty Images)

Mariano Diaz, bomber infelice di Zidane: sarebbe potuto andare lontano dal Real Madrid

Eppure, nel 2018, la sua seconda avventura al Real Madrid dopo il passaggio per l’Olympique Lione era stata voluta fortemente dai Blancos. Il buon rendimento offerto nella formazione francese aveva suscitato l’interesse su di lui del Siviglia.

Gli andalusi trovarono un accordo con il presidente dell’OL Aulas per il passaggio di Mariano Diaz al Sanchez-Pizjuan. Mancava soltanto il sì del Real Madrid che si era riservato uno sconto particolare nel caso in cui avesse deciso di richiamarlo alla base.

Uno sconto del quale le Merengues approfittarono. I biancorossi allora virarono su André Silva mentre per Mariano Diaz cominciò una situazione difficile. Dal suo ritorno al Bernabeu ha giocato soltanto 784 minuti con il Real Madrid, segnando sei reti. La media che ne esce fuori è degna dei migliori marcatori europei: 1 gol ogni 131′. Ma non ditelo a Zizou Zidane.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Inter, scambio Isco-Eriksen: c’è la svolta mercato, i dettagli

Conte, è pazza Inter: tutte le rimonte più emozionanti dei nerazzurri