Ibrahimovic punta allo scudetto, il Milan è un serio candidato?

Ibrahimovic Milan Sassuolo
Zlatan Ibrahimovic (GettyImages)

Ibrahimovic allo scoperto durante i “Gazzetta Sport Award”, crede nello scudetto: il Milan può restare davvero in testa fino alla fine?

Sulla corsa scudetto del Milan, Ibrahimovic è stato il primo a uscire allo scoperto. I rossoneri credono nella possibilità di tornare al primo posto in Italia. A distanza di 10 anni dall’ultima volta, il Diavolo vuole riprendersi la scena e le parole di Zlatan Ibrahimovic nel corso della serata per i “Gazzetta Sport Awards” testimoniano il sogno dello svedese e non solo.

La partenza della squadra di Pioli è stata molto positiva e il primo posto, con tre punti di vantaggio sull’Inter e i 4 su Napoli e Juventus, dicono che le ambizioni di Ibrahimovic non sono tanto scellerate.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ibrahimovic Milan scudetto
Stefano Pioli (GettyImages)

Milan, Ibrahimovic sogna lo scudetto: i passaggi chiave

Diversi passaggi fondamentali però attendono il Milan. Da qui al giro di boa, i rossoneri saranno esaminati anche da Sassuolo, Lazio, Juventus e Atalanta. Quattro passaggi in cui sarà possibile valutare a che punto sia arrivato il percorso di crescita della squadra di Pioli.

Le prime sensazioni sono positive. L’ultimo periodo ha rimarcato il fatto che Romagnoli e compagni non soffrano della dipendenza di Ibrahimovic. Il segreto dei rossoneri va ricercato nel gruppo creato da Pioli e non nei singoli, che pure sono un valore aggiunto.

Le alternative non mancano in attacco mentre tra centrocampo e difesa probabilmente il Milan paga ancora qualcosa alle sue principali avversarie per lo scudetto. In quest’ottica quindi sarà importante osservare il calciomercato di gennaio che Massara e Maldini riusciranno a fare. Puntellando l’organico in questi due reparti, i rossoneri possono diventare una pretendente ancora più autorevole.

LEGGI ANCHE >>> Milan, allarme infortuni: tegola anche a centrocampo

Molto tuttavia dipenderà dalle energie che leverà l’Europa League, competizione che manca alla bacheca milanista e che dunque difficilmente sarà snobbata.

Prossime esami, calciomercato e gestione delle risorse determineranno la stagione degli uomini di Pioli ma il Milan ha ridotto il gap ed è cresciuto intorno al carisma della “Leggenda” (questo il premio ai Gazzetta Sport Awards) Zlatan Ibrahimovic. Con il passare delle giornate, poi, conterà sempre di più la capacità di reggere alla pressione. Altro test con i quali i rossoneri dovranno fare i conti.