Juventus, TOP e FLOP di inizio stagione: delude Dybala, sorpresa McKennie

probabili formazioni 16 giornata
Dybala (Getty Images)

Juventus decisamente a corrente alternata in questo inizio di stagione. 6° posto in classifica e tanti punti interrogativo in vista del prossimo 2021. Ecco i top e flop della prima parte di campionato.

Quale sarà il destino di questa Juventus? Tanti punti interrogativi e tante perplessità. Bianconeri a caccia di equilibri, conferme e di un assetto tattico definitivo. Prime perplessità anche sulla conferma di Pirlo, il quale sarà chiamata alla definitiva svolta nella seconda parte di stagione.

Deludono Dybala, Arthur e in parte anche Kulusevski. L’argentino, vittima di costanti problemi fisici, è alle prese anche con la questione del rinnovo del contratto, aspetto che potrebbe involontariamente condizionarne il rendimento in campo. Malino anche Arthur e Kulusevski, spesso fuori ruolo e lontano dal fulcro nevralgico del gioco.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juventus
Arthur Melo (Getty Images)

Juventus, TOP e FLOP di inizio stagione: promossi e bocciati

TOP

McKennie: valora aggiunto del centrocampo bianconero. Grinta, gol e qualità. Forse il miglior investimento stagionale.

Danilo: sorpresa assoluta, sia nel consueto ruolo di terzino, sia in posizione centrale. E lui il vero valore aggiunto della retroguardia bianconera.

Morata: ritornato a Torino da perplessità e scetticismi, l’attaccante spagnolo ha stupito tutti con un rendimento a dir poco eccellente. I tifosi bianconeri si aspettano che l’ex Real e Atletico si confermi anche nella seconda parte di stagione.

LEGGI ANCHE>>> Juventus, i tifosi insorgono: “Via la fascia da capitano”

FLOP

Dybala: condizionato dai continui ko fisici, la sensazione è che il futuro della Joya in bianconeri resti ancora in bilico. Prima parte di campionato da dimenticare.

Kulusevski: spesso fuori ruolo e mai incisivo in maniera letale. Rimandato. Arrivederci nel 2021.

Arthur: bene solo a tratti, ma è mancato di continuità e condizione fisica. Da lui ci si aspetta un cambio di marcia definitivo già dal prossimo gennaio.