La Juve e le sue sorelle: chi sono le tre sorprese del campionato

Pirlo Calciomercato Juventus Sergio Ramos Liverpool
Andrea Pirlo (Getty Images)

Confrontando la classifica attuale dopo quattordici giornate con quella dello scorso anno, ecco le tre sorprese del campionato: c’è anche la Juve

Chi ha fatto meglio o peggio rispetto allo stesso punto dello scorso campionato? Confrontando le due classifiche, quella alla quattordicesima giornata di quest’anno con quella di un anno fa, c’è la Juventus nel podio – ma tra le sorprese in negativo – e con lei due squadre che sono andate ben oltre le proprie aspettative: Milan e Sassuolo. Queste due stanno stupendo tutti con gol, risultati importanti e una classifica che le rende protagoniste e candidate rispettivamente a scudetto e qualificazione in Champions League. Non si può dire lo stesso della Juventus che è crollata con Pirlo ed è lontanissima dal primo posto.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juve, che cosa è successo?

La Juve di Pirlo ha conquistato 24 punti dopo 13 giornate, sono 12 in meno rispetto ai 36 di un anno fa alla quattordicesima giornata. Pirlo paga l’inesperienza e la poca brillantezza di alcuni suoi calciatori. La squadra è scarica, non diverte, subisce troppo, non segna abbastanza. Non basta avere Ronaldo in rosa per essere certi di vincere un trofeo. Questa squadra è distante da quella di Allegri ma anche da quella maltrattata e criticata di Sarri, che alla fine vinse lo scudetto.

De Zerbi cuore Sassuolo, rifiutata un'offerta da 9 milioni
De Zerbi cuore Sassuolo, rifiutata un’offerta da 9 milioni (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Come stanno andando le squadre che Sarri ha allenato

Sorpresa Sassuolo grazie a De Zerbi

Chi sta sorprendendo tutti è il Sassuolo di De Zerbi. La formazione neroverde è quarta a 26 punti, ne ha 9 in più rispetto ai 17 dello scorso anno dopo 14 partite. La crescita è stata evidente. De Zerbi ha dato un gioco alla sua squadra e tutti gli interpreti sanno cosa fare in campo. Il Sassuolo punta alla Champions ed è quarto nonostante il momento difficile di Boga e Djuricic, che non segnano da diverse partite. Per fortuna c’è Berardi, con Locatelli vero trascinatore della squadra.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, la volata per il titolo di campione d’inverno: brivido Juve

Il Milan punta allo scudetto

La vera sorpresa, numeri alla mano, è il Milan di Ibrahimovic: i rossoneri sono primi a 34 punti, ne hanno addirittura 17 in più rispetto ai 17 di un anno fa. Lo scudetto è il sogno proibito ma presto diventerà un obiettivo concreto perché la squadra di Pioli, anche senza Ibra, infortunato, vince e convince, segna con tutti e si diverte. Una gran bella rivelazione.