Mino Raiola a Torino ma non per Pogba, spunta la verità sul blitz

Mino Raiola
Mino Raiola - GettyImages

Negli scorsi giorni ha fatto rumore l’approdo di Mino Raiola a Torino, il motivo del suo viaggio non riguarda Paul Pogba.

Quando Mino Raiola si muove, fa inevitabilmente rumore. Non è un personaggio come tanti all’interno del panorama calcistico, rappresentando uno degli agenti più competenti in circolazione.

Anche la capacità di trattare o piazzare giocatori, rappresenta un motivo per il quale Raiola viene seguito pedissequamente in ogni suo movimento. E cosi negli ultimi giorni proprio la sua presenza in Italia ha fatto rumore.

L’agente è stato pizzicato a Torino, facendo cosi esplodere il chiacchiericcio sui motivi per i quali il buon Mino si è aggirato per le vie piemontesi. Il primo motivo venuto in mente ai più, ovviamente, è il futuro di Paul Pogba.

Il centrocampista francese è in rotta con il Manchester United, e cosi proprio la Juventus rappresenterebbe una soluzione valida per il futuro. Ma Torino, stavolta, ha attirato Mino per un altro motivo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Mino Raiola
Mino Raiola – GettyImages

Raiola a Torino, ma il motivo non è Pogba

Sembra, infatti, che la presenza di Raiola a Torino celerebbe un motivo ben lontano dal destino di Pogba. C’è di mezzo un Paul, ma non è il centrocampista dei reds.

Raiola, infatti, sarebbe giunto a Torino – riporta Fabiana Della Valle de La Gazzetta dello Sport – per incontrare Rodrigo De Paul. Il giocatore dell’Udinese, infatti, era nel capoluogo piemontese in ritiro per la sfida contro il Torino di Giampaolo.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, perchè il rinnovo di Gattuso rischia di slittare ancora

Il tutto, ovviamente, per cercare di portare proprio il centrocampista argentino nella propria scuderia. I motivo, va da sé, sono ampiamente interpretabili: da mesi il destino di De Paul viene proiettato lontano da Udine.

La volontà del giocatore, dunque, sarebbe proprio quella di lasciare l’Udinese, affidandosi ad un esperto come Mino Radiola. Come sia andato l’incontro non è dato saperlo, ma nei prossimi giorni ci aspettiamo ulteriori novità.