Cagliari: stagione finita per Rog, ora di nuovo sul mercato?

Cagliari Rog
Marko Rog (GettyImages)

Gli esami hanno confermato la lesione del crociato per Rog: il croato sarà operato oggi, il Cagliari cercherà un altro centrocampista?

Brutta tegola per il Cagliari che perde Marko Rog fino al termine della stagione a causa della rottura del legamento crociato. Il sospetto delle scorse ore è diventato realtà questa mattina, in seguito alla visita specialistica alla quale si è sottoposto il centrocampista croato.

Rog è stato visitato dal professore Massimiliano Salvi, consulente ortopedico della squadra sarda, e si è sottoposto inoltre agli esami strumentali eseguiti dal dottor Giagheddu. Il responso è stata l’amara conferma delle impressioni iniziali: il calciatore ha riportato la lesione del legamento crociato anteriore e sarà dunque costretto a sottoporsi a un intervento chirurgico.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Cagliari Rog
Rog (GettyImages)

Rog, lesione del legamento crociato: oggi l’operazione, stagione finita e il Cagliari cosa fa?

Il centrocampista si sottoporrà oggi stesso all’operazione. L’intervento sarà eseguito dal professor Christian Fink della clinica Hochrum di Innsbruck. I tempi di recupero in questi casi sono di almeno sei mesi, motivo per il quale la stagione di Marko Rog si può dire conclusa.

Il calciatore rientrerà soltanto nella prossima stagione, il Cagliari potrebbe ricorrere nuovamente al calciomercato per sostituirlo. I sardi hanno appena ottenuto Radja Nainggolan dall’Inter. Il “ninja”, a questo punto, potrebbe però non essere l’unico rinforzo per Eusebio Di Francesco nel reparto mediano.

LEGGI ANCHE >>> Nainggolan torna al Cagliari: è tutto fatto

Marko Rog fino a questo momento era sempre stato impiegato dal tecnico abruzzese. Il croato è infatti stato schierato titolare nelle 14 gare giocate fin qui dal Cagliari. La sua assenza costringerà presumibilmente i rossoblù a compiere un altro intervento a centrocampo per offrire una soluzione in più a Di Francesco, specie alla luce del fatto che Nainggolan non è il sostituto naturale dell’ex Napoli.