Nasce il canale della Serie A: arriva il primo passo ufficiale

Diritti televisivi per le prossime tre stagioni di serie A
Diritti televisivi per le prossime tre stagioni di serie A (Getty Images)

Bando per una manifestazione d’interesse per la creazione di un canale telematico, entra nel vivo la questione diritti televisivi per le prossime tre stagioni di serie A

Pubblicata manifestazione d’interesse volta alla creazione di un canale telematico, il tutto nell’ambito dei diritti televisivi della Lega Nazionale Professionisti serie A. Aperta oggi, lunedì 4 gennaio 2021, la scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 26 c.m. alle ore 10. In palio, le stagioni 2021/2022, 2022-2023, 2023-2024.

L’obiettivo, neppure tanto nascosto, della Lega di serie A, è quello di giungere, passando per la manifestazione di interesse, a un canale tematico che possa prevedere un partner con cui verrà creata la piattaforma. Lo scopo è quello di avere la garanzia di intascare circa 1,15 miliardi annui, anche grazie la raccolta pubblicitaria.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Manifestazione d'interesse per accaparrarsi i diritti televisivi della serie A
Manifestazione d’interesse per accaparrarsi i diritti televisivi della serie A (Getty Images)

Grande novità rispetto al passato: possibilità di creare un canale telematico di Lega

La grande possibile novità, rispetto al passato, nella storia dei diritti televisivi, sta nell’idea della creazione di un canale telematico dedicato alla Lega di serie A. Le fasi di vendita legate al bando saranno tre: la prima, inevitabilmente, avrà a che fare con l’invito a offrire, dedicato ai broadcaster tradizionali. Nel caso in cui non si dovesse arrivare all’assegnazione, la Lega stessa ha voluto tenersi aperta altre due opzioni. Si tratta, in primis, dell’invito ad offrire in dote a intermediari indipendenti, in sostanza ciò che è accaduto nella trattativa (risultata fallimentare), con Mediapro nel 2018. In secundis alle manifestazioni di interesse per creare il canale tematico.

LEGGI ANCHE >>> Lega Serie A, gaffe social: dimenticato un club per gli auguri

Il calcio è, ormai da tempo, andato incontro a una rivoluzione (basti guardare l’avvento del Var, giusto per citare quella tecnologicamente più “sconvolgente”. Qualora si arrivasse alla creazione di un canale telematico apposito per la serie A, si entrerebbe in una nuova era anche per quanto riguarda i diritti televisivi.